Rispondi a: La teoria delle stringhe – l'Universo elegante

Home Forum MISTERI La teoria delle stringhe – l'Universo elegante Rispondi a: La teoria delle stringhe – l'Universo elegante

#1879
Richard
Richard
Amministratore del forum

Seth dice anche che è la coscenza a creare la materia :ummmmm:

ossia la materia, e qiundi ogni evento nella nostra vita, si organizza attraverso l'impulso del nostro pensiero e delle nostre convinzioni.
Per quanto riguarda le 8 dimensioni del Ra Material, mi trovo un pò in disaccordo, piochè se ho ben capito, l'essere nella sua evoluzione dovrebbe attraversare queste dimensioni per poi ricongiungersi alla fonte primaria….e questo ragionamento non mi garba per niente, anzi, tutto ciò che non è infinito ed eterno non mi garba.
L'evoluzione deve essere infinita…altrimenti niente ha senso.

http://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4530

Date le infinite possibilità dell'infinito intelligente (o dell'Uno), non c'è fine
alla moltitudine. L'esplorazione quindi è libera di continuare infinitamente in
un eterno presente. (B1, S13, 130-131 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_13 )

II. LA CREAZIONE HA UN NUMERO INFINITO DI DIMENSIONI
NEL FORMATO DI UNA OTTAVA
RA: Il passo seguente è una reazione infinita al principio creativo (energia
intelligente) che segue la Legge dell'Uno in una delle sue distorsioni basilari,
detta libera volontà. Quindi sono possibili molte, molte dimensioni, in numero
infinito.
L'energia si muove dall'infinito intelligente primariamente per l'espulsione di
forza creativa casuale che quindi crea schemi. Questi schemi di energia
iniziano a regolarizzare i propri ritmi e campi di energia, creando quindi
dimensioni e universi. A questo punto gli universi fisici non erano ancora nati.
I passi sono simultanei e infiniti. (B1, S13, 129-130 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_13 )
RA: L'universo è infinito. Questo deve essere provato o smentito, ma possiamo
assicurarvi che non c'è fine a voi stessi, al vostro viaggio di ricerca o alle vostre
percezioni delle creazioni. (B1, S1, 66 –
http://wiki.lawofone.info/index.php?title=Ra_Session_13 )

http://www.altrogiornale.org/download.php?view.21

———-
Quindi si continua di ottava in ottava, c'è una fine? Non lo sappiamo..e non credo.

traduzione di una intervista ad Haramein
http://www.consciousmedianetwork.com/members/nharamein.htm

Intervista di The Conscious Media Network a Nassim Haramein (www.theresonanceproject.org)

Parliamone, il mondo attorno a noi cambia rapidamente e le persone divengono coerenti per affrontarlo, parliamo del desiderio persistente e consistente e di come possa creare risultati e coerenza, puoi parlare di sincronicita ….

Penso che sia evidenza di questo sistema organizzato, alcuni ci pensano pensando a Dio che organizza o Spirito…io inizio a sviluppare la dinamica dell'autorganizzazione, sembra essere lo stesso vuoto tra noi e tra gli atomi, è pieno di informazione irradiata e ci ritorna e piu diventiamo bravi a concentrare le nostre intenzioni e a informare il vuoto con le nostre intenzioni, questo ci risponde in modo piu appropriato a quello che cerchiamo,

essenzialmente manifestazione..

si..ma c'è un bilanciamento tra la tua interpretazione interiore e quello che l'universo risponde, quando immetti informazione nel vuoto e nell'universo viene modificato e coordinato da tutto quello che gli altri immettono, si dice che tutti creano la propria realtà ma se fosse cosi se ognuno formasse la sua realta sarebbe molto solitario..nessuno si incontrerebbe, c'è una relazione e consenso, puoi concentrarti su cio che vuoi e l'universo ti dara qualcosa di simile ma coordinato alle intenzioni degli altri, una relazione e danza. Penso che in questo documento tecnico se leggete tra le righe realizzate che gli atomi di cui siamo fatti, miliardi di atomi e cellule, immaginate che questi mini buchi neri, ruotano a velocita vicina a quella della luce, vi da significato al concetto che siamo luce, la capacita di influenzare la struttura del vacuum dipende dall'entrare nel punto centrale in cui il movimento si annulla..

———–
L’anima è il vero sé, il sé continuo. La mente è il costruttore, continua fino al punto che è costruttiva… e ciò che è costruttivo e buono è continuo. 1620-1
E.Cayce