Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

Home Forum EXTRA TERRA Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla? Rispondi a: Cosa pensate dell'esperienza di Antonio Urzi e Simona Sibilla?

#18816

Detective
Partecipante

Dico la mia:
il modo di ragionare che più condivido e che rappresenta appunto anche il mio, è quello di Richard, e mi preme perciò sottolineare il mio sdegno riguardo il giudicare sempre e costantemente quando ci si crede di saperne molto di più degli altri, e perciò si cade in un grossissimo errore e può accadere molto spesso di offendere altre persone per la sola colpa che hanno differenti punti di vista, è come mettere colui che giudica sul trono dell'Imperatore in un'anfiteatro per decidere il verdetto di una esecuzione mortale e, ovviamente, colui che è da lui giudicato deve o morire definitivamente o, se rimane in vita, continuare a fare figure di merda davanti ad una platea di spettatori schierati gli uni nel rango della derisione e gli altri nel rango della compassione ma, quel che è peggio, è che l'Imperatore se la gode davanti a chi patisce le sofferenze da lui provocate ed ovviamente è lui il Santo, è solo lui l'angelo mandato da Dio per proclamare sentenze di condanna perchè è questa la legge dell'amore puro che Dio stesso vuole nel suo regno del paradiso. Ma insomma, finiamola una volta per tutte con queste così barbare inquisizioni che a null'altro portano se non ad un luogo di pestilenze!! Che cosa sgradevole è questo giudizio!! Intanto, giacchè che siamo nel tema, se anch'io posso permettermi di proclamare un giudizio, almeno vorrei essere dalla parte della persona umile, così ci si comprende meglio!! Altro mio Giudizio: è orribile ai miei occhi la visione di uno scriba che giudica un comun mortale del popolo, vogliamo quindi giacchè fare anche i gradini della piramide? Stolto di uno scriba, ma non capisci che se vuoi togliere la pagliuzza dall'occhio del tuo fratello, devi prima togliere la trave che è nel tuo per vederci meglio? Capite cosa intendo? Per me Freespirit non è assolutamente rea di nessuna condanna, è una persona da rispettare, ma sopratutto degna di rispetto!!, rispetto i suoi punti di vista, non ho mai notato in lei assolutamente nessun fanatismo, ma esprime liberamente quel che per lei è la verità ed io non mi permetterei mai e poi mai di avere la pretesa di dirle che racconta solo frottole, che è dalla parte del magligno, che è eretica ed io il sapiente, è al di sotto di me, non merita nessuna comprensione da parte mia e che perciò vada pure a farsi fottere. Assolutamente No!! Almeno non è da me. Comunque è ovvio che potrebbero esserci dei punti di vista che io non condivido, ma non mi metterei mai a fare un simile processo!! So per certo che non ho nessun potere e nessun incarico per pronunciare alcun verdetto definitivo della verità assoluta ed immutabile, ma siamo due persone di pari livello ed intelletto. Perciò, ciò che farei, è di dialogarne tranquillamente, dire ciò che per me è sbagliato e ciò che è giusto, presentare le motivazioni, almeno consigliare se lo ritengo opportuno, ma senza ovviamente imporre, vorrei capire perchè ciò che per me è sbagliato invece per lei è giusto, vedere perciò chi potrebbe avere torto e chi ragione, condividere i pareri e arrivare a delle conclusioni che siano per entrambi condivisibili e certamente non ci si mette a litigare se però non proprio tutto può essere condiviso, ognuno è dotato di proprio discernimento. Quindi risolverei la questione con una tranquillità così spontanea e mi sentirei poi soddisfatto di non aver offeso nessuno e ne imposto nulla, ma solo e semplicemente aver affermato ciò che per me è la verità!! Punto e basta. Non mi permetto neanche di giudicare chi è per me è un criticatore e derisore, non è mia responsabilità, il giudizio lo lascio solo al buon senso di ognuno.
Ciao e una buona notte a tutti :bay: