Rispondi a: Disclosure Project e AERO 2012 rivelazione tecnologia free energy zpe

Home Forum EXTRA TERRA Disclosure Project e AERO 2012 rivelazione tecnologia free energy zpe Rispondi a: Disclosure Project e AERO 2012 rivelazione tecnologia free energy zpe

#19816
Richard
Richard
Amministratore del forum

si esatto tutti quelli che non dicono cose che per loro sono provate
poi non si aggiornano mi pare..

comunque in linea generale, queste prese per il c.. fini a se stesse sono proprio tristi..

“Well, I've known of him (and occasionally debated him on the radio) for years, and he's always been bonkers. Two weeks after he claimed we had a 'secret detection', he was telling radio audiences that when Neil Armstrong stepped out on the moon in 1969, he was surrounded by alien spacecraft!”

–SETI's Seth Shostak in an e-mail responding to the wild claims of Steven Greer

“Beh l'ho conosciuto (e occasionalmente ho dibattuto con lui in radio) per anni. Due settimane dopo aver affermato che avremmo avuto una “rilevazione segreta”, stava dicendo al pubblico che quando Neil Armstrong uscì sulla Luna nel 69, era circondato da astronavi aliene!”
da Seth Shostak del SETI in una email in risposta alle affermazioni di Steven Greer
http://www.ufowatchdog.com/steven_greer.htm

———-
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.707
“In base alle trascrizioni del rapporto tecnico seguente la missione Apollo 11, gli astronauti Armstrong, Edwin “Buzz” Aldrin e Michael Collins raccontano di un incontro con un grosso U.F.O cilindrico prima di aver raggiunto la Luna, il giornalista investigativo americano e ricercatore Jim Marrs documenta che Mr. Aldrin ha nuovamente presentato ufficialmente il suo incontro con evidenti Extraterrestri al programma Larry King Show sulla CNN.

Jim Marrs inoltre mostra che Mr.Aldrin disse: “La prima cosa inusuale che abbiamo visto, suppongo fosse a un giorno dall’ arrivo sulla Luna. Aveva una dimensione notevole.” . Aldrin disse che l’ equipaggio dell’ Apollo inizialmente penso’ che fosse il razzo Saturn 4 ( S-IVB ); ma, aggiunse, “Chiamammo a terra e ci venne detto che il S-IVB si trovava a 6.000 miglia da noi”.

Mr.Aldrin descrisse l’ UFO come un cilindro, mentre Armstrong disse che era “ piu’ realmente come due anelli, due anelli collegati”. Collins disse che sembrava un cilindro cavo e rotante. Aggiunse “Era un cilindro cavo. Pero’ quando si cambiava la messa a fuoco al sestante, appariva con la forma di un libro aperto. Era davvero strano”.”
[youtube=480,385]XpVV6x7xQlY

[youtube=480,385]GHvxaHoxJO0

“l prof. Vladimir G. Azhazha, il capo del reparto dell'Accademia sovietica delle Scienze, aveva ragione quando nel corso di una conferenza, il 24 novembre del 1977, spiegò che gli astronauti Aldrin e Armstrong, nel 1969, dopo lo storico allunaggio dovettero rimanere per ore nel modulo d'atterraggio perché alcuni UFO li stavano aspettando a lato di un cratere?”
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5786

http://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/07/25/lastronauta-aldrin-afferma-ce-uno-strano-monolite-su-phobos/
L’astronauta Aldrin afferma: “c’è uno strano monolite su Phobos”

Organization Status

The SETI Institute is a nonprofit corporation founded in 1984 (California Corporation #1261957). The Institute is a scientific and educational organization governed by the provisions of Section 501(c)(3) of the U.S. Internal Revenue Code, and the Institute's Federal identification number for reporting and tax purposes is 94-2951356.

All contributions to the Institute will be used to further the goals described above and are deductible to the donor for both State and Federal income tax purposes.
Sponsorship

Institute projects have been sponsored by:

* NASA Ames Research Center
* NASA Headquarters
* National Science Foundation
* Department of Energy

* US Geological Survey
* Jet Propulsion Laboratory (JPL)
* International Astronomical Union
* Argonne National Laboratory
* Alfred P. Sloan Foundation
* David & Lucile Packard Foundation
* Paul G. Allen Foundation
* Gordon and Betty Moore
* Universities Space Research Association (USRA)
* Pacific Science Center
* Foundation for Microbiology
* Sun Microsystems
* Hewlett Packard Company

http://www.seti.org/Page.aspx?pid=234

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.3229
“Margerrison: (ridendo) Quindi lei crede a tutta la faccenda?
Mitchell: Fuori circolano più storie inventate che conoscenze reali, ma il fenomeno è vero e ci sono alcuni di noi, poche persone, che sanno la verità. La faccenda è stata occultata dai nostri governi durante gli ultimi sessanta anni ma, lentamente, ha cominciato a trapelare e pochi di noi hanno il privilegio di saperne qualcosa. Si da il caso che io sia cresciuto a Roswell, nel New Mexico dove è probabilmente avvenuto l’incidente del 1947 e sono abbastanza informato sui fatti proprio perché lì mi trovavo.
Ho anche vissuto in ambienti militari e di intelligence che sanno al di là di quanto è stato divulgato al pubblico, sanno che, sì, siamo stati visitati.

Margerrison: Quindi sta parlando seriamente? Non è che sta pensando “ora lo prendo un po’ in giro e non è vero niente”? Mi chiedo se non sono incappato in un qualche tipo di humor in voga tra gli astronauti e, magari, tra un paio di minuti lei se ne salterà fuori dicendo che mi stava solo prendendo in giro.
Mitchell: No, non lo farò.

Margerrison: Wow! Quindi lei è stato messo al corrente del fatto che siamo stati visitati?
Mitchell: Beh, messo al corrente è solo un modo come un altro per definire la cosa. Sono stato coinvolto in molte di quelle attività – non rientra nella mia professione e non è neanche il primo dei miei interessi – ma sono stato coinvolto a fondo in comitati e programmi di ricerca dove agiscono scienziati e persone dei servizi che conoscono bene tutta la storia dall’interno e non ho problemi a parlarne.

Margerrison: E qual è la storia dall’interno?
Mitchell: Quella che le sto dicendo: siamo stati visitati”

http://www.greatdreams.com/ufos/cseti.htm