Rispondi a: I tre vascelli intorno a Saturno

Home Forum EXTRA TERRA I tre vascelli intorno a Saturno Rispondi a: I tre vascelli intorno a Saturno

#20128
Richard
Richard
Amministratore del forum

http://www.ufocongressstore.com/servlet/the-80/Dr.-Norman-Bergrun-Presents/Detail
Le interviste del Project Camelot: John Lear e gli inganni planetari – parte 1

(Immanuel) Velikovsky ha parlato delle diverse linee e civilizzazioni, che parlavano del tempo in cui non c'era la luna, poi ne sono apparse due e infine una. Questa persona, Norm Bergrun ha scritto The Ringmakers of Saturn. E' un libro ECCELLENTE. Norm Bergrun è MOLTO qualificato, è stato 40 anni in ambito scientifico sia nel NACA che alla Lockheed, si è ritirato dalla Lockheed, circa 15 anni fa. Non più di questo..

K: Cos'è il NACA?

J: Ah, National Aeronautics, predecessore della NASA.

K: Oh, davvero.

J: National Advisory Commission for Aeronautics.

K: Capisco, ok.

J: Erano i predecessori della NASA.

K: Ok.

J: Quando si è ritirato, ha ottenuto delle foto in qualche modo, alcuni negativi molto buoni della Voyager, che è stata su Saturno. Lui creò un piccolo laboratorio a casa sua e iniziò a osservarle e finì per scrivere Ringmakers of Saturn. Quello che mostra è ciò che ha trovato negli anelli di Saturno: tre veicoli, astronavi, la più grande è lunga 31.196 miglia e larga 2,422 miglia di diametro.

Cayce:

Alieni

Che cosa è di entità da altri sistemi stellari ? Sorprendentemente c’è un reading (1616-1) per una donna di mezza età che menziona questo argomento. Elencando le sue incarnazioni passate Cayce dice casualmente che essa era nel periodo dei Maya quando questo pianeta fu visitato da altri pianeti.

Non è chiaro se questi altri pianeti sono soltanto nel nostro sistema solare o includono sistemi come le Pleiadi, Centaurus o Arcturus. Ma i readings di Cayce chiaramente sostengono l’idea che alcuni fra i Molti, dovunque essi vivano, possono e infatti hanno visitato la terra provenienti da altri pianeti. Si capisce che nella cosmologia di Cayce essi fanno ancora parte della creazione, la famiglia, i Molti che hanno avuto la vita dall’Uno. Come Cayce disse prima, tutti furono creati dall’Uno.

Come abbiamo visto, alcune entità che cercano di aiutarci alla fine finiscono con l’ostacolarci o a farci esitare. Demetrius era consapevole che 311 sarebbe inciampato nella sua ricerca se si fosse concentrato su Demetrius come guida o fonte di guida. Anche Gesù disse ai discepoli che lo Spirito Santo, il Consigliere, non poteva venire se Gesù non se ne andava (Giovanni 16:7). Gesù doveva andare perché loro potessero ricevere il Consigliere, perché era dentro ognuno di loro, e ognuno aveva il suo personale diritto di nascita di conoscerLo direttamente.
In un reading anteriore Cayce contestò la capacità del nostro ideale di mantenere ciò che gli affidiamo. Il Logos sarebbe certamente ciò che può proteggerci e guidarci bene – perché, come scrive Giovanni, “a parte di questo Uno niente venne in essere di ciò che è venuto in essere.” Oltre a questo Uno c’è soltanto la Coscienza di Dio. I molti esistono in questo Uno, e nessuno dei molti è stato più grande dell’Uno Sacro.

Quando consideriamo chi e che cosa venne attraverso Cayce sotto forma di guide e istruzioni è chiaro che l’Uno e i Molti interagiscono dinamicamente. Se un cercatore trova il suo ideale nell’Uno Sacro e cerca quella sintonia per prima cosa, allora può certamente anche assaporare le manifestazioni di guida e aiuto da parte di quelli fra i Molti che cooperano con l’Uno.

Guide, angeli e tutti gli altri modi in cui l’Uno può manifestare la Sua luce e il Suo amore sono salubri e buoni (come visto nella guida e nell’aiuto di Demetrius e Michele). E’ come una grande famiglia con l’Uno Universale come l’Ideale centralizzante e di guida. Sembra importante ricordare che nessuna guida, angelo o entità è la nostra Fonte ultima. Quella rimarrà sempre l’Uno Sacro grazie al quale e dentro il quale viviamo veramente e riceviamo la nostra massima guida.

http://www.edgarcayce.it/media/guides.htm