Rispondi a: Alieno, analisi video

Home Forum EXTRA TERRA Alieno, analisi video Rispondi a: Alieno, analisi video

#21168
Richard
Richard
Amministratore del forum

si ne abbiamo discusso, ne ha scritto molto anche Wilcock, ma che sia tutto predestinato…
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.355

“Al Dr. Brown venne chiesto di esaminare “il fenomeno”. La sua conoscenza del fenomeno detto “stress dielettrico” e della sua attività di scariche associata, lo rendevano il candidato perfetto. Tenerlo all' oscuro del loro obiettivo finale per la scoperta non sarebbe stato facile. Aveva un nome per essere un sognatore.
Quando il Dr. Brown rivide il materiale, le sue conclusioni furono molto diverse da quelle di altri. Mentre gli accademici insistevano che la smaterializzazione osservata fosse il risultato della “irradiazione” e seguente vaporizzazione, non si poterono trovare prove per quest' ultima.

Peculiari analisi dell' atmosfera nella camera di saldatura, provarono l' esclusione a riguardo. Non venne rilevata presenza di materiale reso in stato gassoso nell' aria della stanza a causa della scarica. Il NRL doveva sapere di piu'.
Il Dr. Brown era sicuro di cosa stesse accadendo. Nonostante non avesse visto questi effetti, la sua intuizione era corretta. Anche nelle sue recenti sperimentazioni, non aveva visto alcun effetto blackout, ma Sir William Crookes aveva visto cose del genere. Col suo famoso tubo a vuoto, Sir William ottenne una strana esperienza.

Li, sospeso sul catodo, c' era uno spazio nero, che emetteva radiazione. La radiazione si estendeva oltre le pareti del tubo in certe circostanze. Sir William non ebbe difficoltà ad accettare il fatto che si trattasse di oscurità “permeante lo spazio”, una radiazione che aveva molto piu' significato di un mero effetto fisico.
Crookes credeva che questa radiazione fosse un passaggio spirituale, una giuntura tra questo mondo e un' altra dimensione.”

————–
“Sai qualcosa sul Progetto Montauk ?

Ha causato un problema enorme e ha generato..creato un ciclo di 40 anni.
Non so di Al Bielek. Credo che alcune di queste informazioni siano sospette. Ma qualcosa del genere è successo davvero, il Philadelphia Experiment, anche.
John Neumann era molto coinvolto in questo.

Anche Tesla e Einstein ?

Non so. Ma Neumann…(scuote la testa)

Mountauk era vero ?

Si. E' stata una vera perdita. Hanno creato una divisione temporale che non riusciamo a sistemare. Ora, capite che è anche relativo al Progetto Rainbow, gli Stargates..stanno anche lavorando su questo. Alcuni dei rapporti sul Montauk nella rete non mi convincono. Ho visto alcune foto degli equipaggiamenti che si suppone abbiano usato, è spazzatura, una pila di spazzatura.”
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.412

———-
DW: Henry Deacon è un caso affascinante, perchè….ho saputo inizialmente di lui grazie all' intervista del Project Camelot, ovvero di Bill Ryan e Kerry Cassidy. Hanno una serie di video in internet che potete vedere, ma non sono mai riusciti ad avere lui in video. Aveva troppa paura di parlare in camera.

Allora, quando ho iniziato a leggere la sua testimonianza, stava dando loro alcune informazioni molto avanzate, inclusi pezzi di testimonianza che avevo sentito da questi testimoni, come dal mio contatto, Daniel, che apparentemente ha lavorato al Montauk Project.

DW: Oh, nessun dubbio. Um….devi realizzare che il Philadelphia Experiment è stato reale. Se controlli la storia, è stato scoperto veramente, l'effetto che ha portato al Philadelphia Experiment, scoperto dalla Marina mentre usavano un sistema di saldatura ad alta intensità elettromagnetica per fare navi da guerra.

Apparentemente, esiste un certo punto di livello di energia che quando raggiunta, con ordinaria energia elettromagnetica, crei come una piega nello spazio. Si curva in sè e ottieni una specie di effetto wormhole.

GN: Mm hm.

DW: Quindi degli strumenti sparivano dalla stanza. Poteva apparire una macchia nera nella stanza e tutta la corrente spariva. Quando ripristinata, gli strumenti erano spariti. Quindi finirono per filmare e scoprirono che quando usavano questa quantità di energia per saldare, poteva apparire questo buco nero che risucchiava degli oggetti…

David, torniamo un momento ai sistemi stellari, i sistemi Stargate. Questo sarà uno dei nostri programmi più affascinanti, specialmente parlando un po di Henry Deacon e cose che ti ha detto di aver visto. William Henry parlò di antichi sistemi Stargate. Sono differenti dagli odierni?

DW: Assolutamente e totalmente diversi. L'antico sistema Stargate è molto più grezzo e pericoloso da usare. Questo è un soggetto ampio. Parte di queste cose le ho sentite da un altro testimone che chiamo Daniel. Di questo ragazzo ne parlo nel mio video 2012 Enigma, che è stato al primo posto su Google il primo Dicembre. Quini ora è davvero popolare.

GN: Bene per te! Congratulazioni.

DW: Si, Grazie. Daniel…ho parlato molto con lui. E' stato il primo a dirmi dell'antico sistema Stargate.
Ora, il problema con queste cose è che ogniuna di queste persone ha un pezzo diverso del puzzle e non tutti hanno gli stessi pezzi. Quindi devi prendere un pezzo da uno e un pezzo da altri per mettere assieme. Secondo la testimonianza di Daniel, la conoscenza data…Lui ha lavorato a Montauk che era chiamato….Phoenix Tree il nome tecnico che è stato dato.

GN: Giusto.

DW: Disse che esisteva una antica razza chiamata “Gli Antichi”, un nome poco interessante, ma è così che vennero chiamati.

GN: (ride)

DW: Questa è la stessa razza a cui, sai, si riferisce il programma “Stargate” come “Gli Antichi”. Questi ragazzi vengono sulla Terra prima che ci fossero persone e impostano il gioco. Questo include, apparentemente, grandi città sotterranee e una rete di Stargate che non si trova sulla Terra solo, ma è estesa nella nostra intera galassia. Forse anche in altre.

GN: Ora questi visitatori, andiamo oltre la ricerca sugli Annunaki di Sitchin?

DW: Oh si, si.
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.419