Rispondi a: LA "CADUTA" DI DARWIN…

Home Forum MISTERI LA "CADUTA" DI DARWIN… Rispondi a: LA "CADUTA" DI DARWIN…

#2209

narvik
Partecipante

La teoria di Darwin sicuramente è una teoria interessante sotto molti aspetti anche logica e suffragata da ricerche scentifiche valide.
Che ci sia stata una evoluzione negli anni della specie umana, animale e vegetale è innegabile; l'ambiente che ci circonda nel corso dei secoli e cambiato enormemente e tutte le specie si sono dovute adattare alle cambiate condizioni di vita….mah…. da lì ad aver la presunzione di spiegare utilizzando questa teoria le radici dell'uomo e delle specie viventi mi sembra alquanto azzardato. Se l'uomo è la evoluzione di una scimmia, perchè allora esistono ancora le scimmie? Se l'uomo di Neanderthal è l'antenato dell Homo Sapiens, perchè queste due specie hanno vissuto contemporaneamente nello stesso periodo per lungo tempo? http://www.repubblica.it/2006/08/sezioni/scienza_e_tecnologia/neanderthal-dna-misteri/neanderthal-sapiens/neanderthal-sapiens.html
E così via di domande e di obiezioni se ne potrebbero fare a migliaia se non a centinaia di migliaia. Darwin ebbe sicuramente delle ottime intuizioni considerando anche il contesto storico e sociale in cui ha vissuto. Ma gli scienziati oggi più bigotti dei contempranei di Darwin, hanno messo un paraocchi enorme e sono andati avanti per la loro strada ignorando prove schiaccianti (che solo ora qualcuno ha il coraggio di fare uscire) per avallare le proprie cieche convinzioni; e per dare ancora più risalto alle proprie idee hanno intrapreso una battaglia inspiegabile verso uno sparuto numero di altrettanto ciechi avversari: I Creazionisti. Ma poi dico, chi lo ha mai detto che se molte delle certezze volute dalla scienza moderna non siano vere devono per forza essere vere quelle di altri assurdi vaneggiatori come lo sono i creazionisti con la loro visione dogmatica della storia? Io sinceramente questo non l'ho mai capito. Lo scienziato se si vuole definire tale deve essere sempre alla ricerca della verità, deve essere aperto e valutare qualsiasi possibilità ed asserire finalmente che la teoria di Darwin è una buona base di partenza ma niente di più.