Rispondi a: 14 ottobre 2008 primo contatto

Home Forum EXTRA TERRA 14 ottobre 2008 primo contatto Rispondi a: 14 ottobre 2008 primo contatto

#22895

Carlez
Bloccato

GUARDATE QUESTO ARTICOLO SULLE VISIONI DI EDGAR CAYCE :
12. Quindi, Egli è venuto in tutte le epoche quando è stato necessario che la comprensione venisse centrata in una nuova applicazione dello stesso pensiero: “Dio è Spirito e cerca quelli che lo venerino nello spirito e nella verità !”

13. Quindi, quando la via è preparata da coloro che hanno fatto e fanno i canali per l’ingresso, possono venire sulla terra quelle influenze che salveranno, rigenereranno, risusciteranno, terranno – se così ci piace – la terra nella sua continua attività verso la giusta comprensione e i giusti rapporti con ciò che determina dei rapporti più stretti con ciò che è in Lui solo. L’avete visto in Adamo; l’avete udito in Enoch, l’avete fatto conoscere in Melchisedec; Giosuè, Giuseppe, Davide e quelli che fecero la preparazione per lui chiamato Gesù [ Esseni, Scuola dei Profeti, cominciata da Elia. Vedi Malachia 3 e 4].

Avete visto il Suo Spirito nei capi in tutti i regni di attività, nelle isole del mare, nel deserto, in montagna o nelle varie attività di ogni razza, ogni colore, ogni attività di ciò che ha prodotto e produce contesa nella mente e nel cuore di coloro che dimorano nella carne.

14. Poiché, che cosa deve essere cancellato ? Odio, pregiudizio, egoismo, calunnia, sgarbatezza, rabbia, passione, e quelle cose della melma che vengono create nelle attività dei figli degli uomini.

15. Quindi Egli può venire nuovamente nel corpo per rivendicare chi e dei Suoi. E’ Egli straniero sulla terra oggi ? Sì, in coloro che gridano a Lui da ogni angolo; poiché Egli, il Padre, non ha tollerato che la Sua anima veda la corruzione; né si è impadronita di quelle cose che fanno paura all’anima. Poiché Egli è il Figlio della Luce, di Dio, ed è sacro davanti a Lui. Ed Egli viene di nuovo nel cuore e nell’anima e nella mente di coloro che cercano di conoscere le Sue vie.

16. Queste cose possono essere difficili da comprendere da quelli che sono nella carne, dove pregiudizio, avarizia, vizio di ogni tipo la fanno da padrone nella carne; eppure coloro che si appellano a Lui non andranno a mani vuote – proprio come te, nella tua ignoranza, nella tua sollecitudine che a volte ti ha consumato. Eppure qui puoi sentire suonare lo scettro d’oro – suonare – nel cuore di coloro che cercano il Suo viso. Anche tu puoi portare aiuto in quei giorni in cui Egli verrà nella carne, sulla terra, per chiamare i Suoi per nome.