Rispondi a: Cydonya, il volto e Alalu…

Home Forum EXTRA TERRA Cydonya, il volto e Alalu… Rispondi a: Cydonya, il volto e Alalu…

#23159
Richard
Richard
Amministratore del forum

[quote1220889022=paolo-r]
“La geometria della tecnologia lasciata a Zanfretta corrisponde a quella estrappolata dalla piana di Cydonia da Hoagland .”

Già…ma perchè non riusciamo ad ottenere energia dalle piramidi?cosa manca?
[/quote1220889022]

Le piramidi e altre strutture posizionate in determinati punti per quanto ho letto bilanciano le energie della Terra, la griglia, il corpo eterico della Terra, hanno una funzione di bilanciamento
dovresti leggere il cambio di Era di Wilcock

La teoria di Hoagland la puoi leggere sul suo sito e in qualche articolo in italiano.
Qua ecco:

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.2403.10

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.2404.10

http://www.altrogiornale.org/news.php?item.2405.10

—–

DW: Qua c' è un ragazzo di 19 anni che ha letto Monuments of Mars e il suo mondo si è rovesciato, perchè tutto ciò che credeva reale è improvvisamente entrato in questione.
C' è una serie di relazioni tra monumenti chiaramente artificiali in Cydonia, che mostrano relazioni angolari, certi specifici angoli come alcuni di 19,5 gradi e questi angoli corrispondono ad una particolare forma di geometria. Quindi ho speso anni e anni della mia vita col modello di Hoagland, pensando a come la geometria possa influenzare i pianeti, perchè il concetto di fondo..

AB: Spieghiamo a tutti in merito ai 19,5 gradi. C' è qualcosa che tutti possono dimostrare a sè stessi e questo riguarda il punto dei 19.5 gradi (sopra o sotto l' equatore) di un pianeta, potete osservare fenomeni molto inusuali, evidenza dell' energia nei pianeti a 19.5 gradi. E' corretto?

DW: Assolutamente.

RH: Riguarda il Sole e tutti i pianeti solidi, come la Terra in cui viviamo o Marte, fino ai pianeti gassosi giganti, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, troviamo che i più grandi punti energetici sono a 19.5 gradi.

AB: Che è il punto iperdimensionale di cui ci hai sempre parlato e che tu credi essere la fonte di energia per tutti i pianeti, giusto?

RH: Non è materia di fede. E' nato quando abbiamo visto questa geometria, questo schema, ricorda che tutta la scienza parte osservando uno schema…

AB: Si.

RH: Quindi abbiamo iniziato a fare domande a persone che conoscevo, esperti in vari campi, cosa significa questo schema? Qualcuno ha mai notato questo schema da qualche parte prima? Fu il mio amico Stan Tenen, della Fondazione Meru, che stava lavorando sui testi Biblici da anni e anni..

AB: Si, si, si.

RH: Che disse, “oh, questo schema è stato trovato nel Coxiter e da altri eminenti matematici e si relaziona a modelli iperdimensionali. Modelli di spazi in stati più elevati, realtà elevate che non si possono vedere e toccare o sentire, ma si possono modellare matematicamente in modo teorico e sono stati usati come parte della fisica del diciannovesimo secolo, quando la fisica era appena nata..da persone – giganti della scienza – come Faraday e altri.

AB: E' tua posizione, Richard, che l' energia a questo punto, questo punto iperdimensionale di cui hai sempre parlato, sia la fonte di energia di molte delle cosiddette “free-energy”?

RH: Questo è ciò che mi ha unito a Gene. Perchè, io arrivai così al punto e lui ci arrivò dalla fisica del ventesimo secolo e iniziò a vedere sempre più anomalie, questo fu l' inizio della nostra conversazione. Un giorno gli dissi, “Gene, non credo che la “fusione a freddo” sia una fusione. Credo sia qualcosa di diverso, qualcosa di più fondamentale, qualcosa di rivoluzionario, qualcosa potenzialmente iperdimensionale, qualcosa che arriva da un' altra dimensione e appare nella nostra dimensione come una fonte anomala di energia, sotto certe condizioni…

——
Una delle cose che avvengono quando vibri un fluido è che vi appare dentro una geometria. E' una forma d' onda naturale, che sembra tridimensionale. Agli scienziati non piace, perchè è difficile modellare un' onda tridimensionale rispetto ad una bidimensionale.

Con questo torniamo a parte del lavoro di Maxwell, dove usava “operatori” matematici per modellare l' onda elettromagnetica e che permettono di avere coordinate in quattro dimensioni piuttosto che tre. Questo è probabilmente il modo più semplice per dirlo.

Così Maxwell ha trovato che persino nell' energia elettromagnetica esistono questi, ciò che Richard chiama “potenziali scalari”, una sorta di spinta in questa onda elettromagnetica. Ci sono tetraedri (“piramidi” a 4 lati con ogni faccia a forma di triangolo equilatero) che si nascondono in essa.

Quindi, ciò di cui parliamo, concettualmente, è che la vera energia alla base della materia e della coscienza e del comportamento della luce, la velocità della luce ecc.., può variare da un posto all' altro. Sembra ci siano zone in cui questa energia può variare nella stessa galassia.

Sembra anche che il 2012 rappresenti una linea tra una densità e un' altra (nella nostra zona di Galassia).
In modo più tecnico di quanto desideri, ma se buttate una piccola pietra in una pozza avete delle onde e le potete vedere. Ci sono onde che escono da questa linea di “acqua” e sono partizionate sulla base del rapporto aureo.

Ogni volta che ci spingiamo attraverso uno di questi muri, abbiamo forti terremoti, cadute delle maggiori civiltà, il sollevarsi di nuovi insegnamenti spirituali. Abbiamo la comparsa di nuove forme di misura del tempo.

AB: E questo è il ciclo che si ripete..

DW: Implode nel 2012. Significa che più ci avviciniamo al 2012 e più frequentemente colpiremo questi muri.

AB: Quindi arriverà a ondate.

DW: Corretto.

———

AB: Ok, allora seguiamo la storia.

RH: No, posso farlo.
Penso che Marte (la situazione di Marte sia un testamento) di quello che hanno fatto gli esseri umani, di continuo, ovvero uccidersi! Penso che stiamo guardando la fine del prodotto di una guerra cataclismica, che ha totalmente devastato alcuni membri di un antico sistema solare!
Quando accadde, questa Fisica, che funzionava perfettamente, si guastò.

Ora, qua dovete capire meglio come funziona questa Fisica. Non è una geometria (solida) statica. In altre parole, non stiamo osservando “tetraedri e pianeti con vertici che spingono attraverso la crosta. Stiamo osservando schemi di risonanza nell' etere, che mediano l' energia tra le dimensioni. Come delle onde sonore e altre forme d' onda. Questi schemi possono sembrare solidi (come strutture geometriche incorporate), ma in effetti sono di energia. Sono concettualmente “schemi” di energia nello spazio vuoto.
AB: Questo assomiglia molto a ciò che descrive David. L' area russa in cui entreremo.

——–

Tutta sta roba l'ho tradotta non perchè sono matto 😉