Rispondi a: LE INTERFERENZE ALIENE

Home Forum EXTRA TERRA LE INTERFERENZE ALIENE Rispondi a: LE INTERFERENZE ALIENE

#23638

ezechiele
Partecipante

da ccsnews.it

l'indirizzo webb e' acronimo di Complichiamo Cose Semplici 🙂

… simpatico!

“Panem et Circense” rappresentava un meccanismo di potere fluentissimo in epoca romana. Era la formula del benessere popolare e quindi politico, un vero strumento in mano al potere per far cessare i malumori alle masse, dandogli un mezzo per sfogare la violenza repressa, insita nell'uomo. Con il tempo ebbe, e tutt'ora ha, voce proprio nei luoghi di spettacolo.

Definizione storica non molto distante dalla realtĂ  attuale.
Il binomio calcio-violenza è un fenomeno antico. Per esempio già nel lontano 1314, lord Mayor di Londra aveva emanato un decreto con cui proibiva il gioco “dell’inseguire certe palle” per via dei disordini ed i tumulti che ne derivavano dopo e durante l’esibizione.
Siamo in ambito di emergenza violenza stadi.
“18 morti nel calcio dal 1963”, questo il titolo di apertura del quotidiano spagnolo (Marca), tenendo presente la parola “di nuovo” del titolo di Liberation francese: “Calcio di nuovo in lutto e di nuovo travolto dalla violenza”.

Siamo giunti ad una situazione tale di involuzione che risulta difficile tracciare le fila dell'indecoroso decorso della situazione in oggetto. Se prima le misure preventive erano state fatte per sedare gli Ultras ora la situazione è al cinquanta per cento ripartibile tra le forze dell'ordine, che inversamente oramai creano disordine, e i tifosi avversi al sistema politico-calcistico. Infatti nonostante la militarizzazione degli stadi ed i diversi interventi e decreti legislativi emanati, dagli anni ottanta in poi si continua ad assistere ad una grave escalation di episodi raccapriccianti, anche a causa del dilagare di manganelli e pistole da un lato, coltelli e non solo dall’altro.

Nell’ambito delle tifoserie si è assistito alla disgregazione del concetto di gruppo, poiché con il cambio generazionale una parte di vecchi ultrà si fanno da parte ed arrivano, dall’altra, giovanissimi figli di una generazione ad elevato indice di precarietà, capeggiati da ideologie calcistiche e dogmatistiche superficiali.

Con le nuove generazioni diminuisce la percezione dell’identità di gruppo, mentre purtroppo, ma è evidente, si palesa la ricerca di gloria e protagonismo individuale, ovviamente influenzata dall’attenzione dei media, capaci a risaltare soprattutto gli aspetti negativi utili a far notizia.
Dunque il clima mostrato è quello di “Ultrà di poche ore”. L’omicidio di Vincenzo spagnolo nel 95’, è un esempio in tal senso, infatti ricerche hanno messo in luce come l’omicida Simone Barbaglia, apparteneva al neonato gruppo delle cosiddette “ Brigate 2”. I neo esponenti per bisogno di affermazione pianificarono un’azione, mal riuscita, dipende ovviamente dal punto di vista, per farsi conoscere ed affermarsi all’interno della curva e così partirono in incognito per Genova con in tasca coltelli.

All’opposto però la repressione indiscriminata della polizia non può che essere un innalzamento della tensione dentro e fuori gli stadi.

di zaira fusco

anno 4 – numero 52 – edizione 2007 – del 15/11/2007