Rispondi a: Antonio Urzi & Simona Sibilla? Ma siamo seri.

Home Forum EXTRA TERRA Antonio Urzi & Simona Sibilla? Ma siamo seri. Rispondi a: Antonio Urzi & Simona Sibilla? Ma siamo seri.

#23806
Richard
Richard
Amministratore del forum

Ecco un messaggio in merito a queste discussioni da parte di chi gestisce il sito per GB, se non sbaglio, che sono persone che ne fanno da rappresentanti da quanto ho capito:

http://www.giorgiobongiovanni.it/eugeniosiragusa/in_ricordo.html

IN ONORE ALLA VERITA’

Diverse persone provenienti dall’Argentina e dall’estero si sono recate presso l’ “Associazione Dal Cielo alla Terra” a causa di una “Lettera Aperta” redatta dalla Sra. Miguela Lecha il 5/10/06 nella quale si fa riferimento esplicito alla persona di Giorgio Bongiovanni. Da qualche anno sono rappresentante di Giorgio in Argentina e per questa ragione credo di essere nella condizione (ne ho quindi facoltà) per fare riferimento a questo caso; anche se vorrei sottolineare che mi sento personalmente obbligato come amico e devoto servitore di questa Opera Celeste. Ciò nonostante e in primo luogo, voglio chiarire che il mio obiettivo non è rispondere alle parole contenute nella lettera aperta con altre mere parole perchè il Maestro ci ha insegnato che esiste una forma inequivoca di discernere: “soltanto dalle loro azioni li riconoscerete”.

Per tanto risponderò attraverso fatti obiettivi e azioni concrete:
1) Sono stato testimone poiché ero presente il giorno in cui Eugenio Siragusa (Padre Spirituale di Giorgio e marito di Miguela Lecha) di fronte a una moltitudine giunta da diverse parti del mondo e riunitasi presso l’Hotel Gemmellaro in Sicilia, comunicò il suo ritiro definitivo e la decisione di lasciare la Sua Opera nelle mani di Giorgio Bongiovanni. Lo aveva annunciato già un anno prima e lo concrettizzò in questa occasione (Settembre 1993). …………

————————

Io non ho portato alla vostra attenzione GB perchè qualcuno si unisca a lui in processione facendo dei km in ginocchio , mi raccomando, anche perchè non mi risulta che GB lo chieda..era una battuta

Voglio dire che ho approfondito la questione anche io perchè inizialmente avevo trovato interessante Siragusa

La cosa importante secondo me è solo capire che GB parla di cose di cui avvisava anche Siragusa e in particolare denuncia la censura su informazioni e segni in cielo e in terra, se li vogliamo chiamare cosi, che indicano un periodo molto particolare e cruciale per la nostra umanità, poi ognuni ci faccia quello che vuole, ci creda o meno ecc….l'importante per me è solo recepire il messaggio..poi parlate di Apocalisse, 2012 e Maya, Hopi , il succo è sempre quello..

Dei litigi che hanno avuto altre persone noi non possiamo discutere piu di tanto e non è importante secondo me.

Antonio e GB ci portano all'attenzione immagini e parole di cui si discute in altre parti del mondo e di cui per me ci dobbiamo anche minimamente interessare, unendo i dati scientifici che confermano certe mutazioni planetarie e universali , oltre a quelle sociali che vediamo..

Ora vi riporto ad esempio le parole di Giulietto Chiesa che collabora con GB

http://www.giuliettochiesa.it/modules.php?name=Sections&op=printpage&artid=733

“..Io rifiuto di camminare solo con i fascisti, con gli assassini, mafiosi e non mafiosi, con i sepolcri imbiancati, anche con quelli di sinistra che prendono di mira i lavavetri, per esempio.

Stesso discorso per Giorgio Bongiovanni. La sua fede religiosa, il modo come la vive, sono faccenda squisitamente personale. Io so che fa una rivista come Antimafia 2000 che è un prezioso punto di raccolta di informazioni contro la mafia. Lavoro eccellente, di cui Megachip si è avvalso più d'una volta e continuerà ad avvalersi. Ho rapporti analoghi con molti cattolici, uomini di fede profonda, che non hanno le stigmate ma credono in Dio e mettono il loro credo in cima ai loro pensieri. L'animo umano è cosa difficile da scandagliare e io non posso e non voglio operare distinzioni a priori, che non siano quelle cui ho fatto cenno sopra. L'importante, come tu scrivi, è che “si affermi la verità e la giustizia”. Avevamo il link con Antimafia 2000 e tu dici che l'abbiamo tolto. Adesso verifico e lo rimettiamo, perchè se l'abbiamo tolto abbiamo fatto un errore. Io non credo che sia possibile “essere compromesso” dalle persone che frequento, una volta che è chiaro lo scopo che io mi prefiggo. E poi c'è una questione dirimente: questi contatti sono liberi, bilateralmente liberi, non condizionati da null'altro che dalla convergenza delle idee, quando esiste e fin dove esiste. Non si può essere compromessi da un dialogo onesto, sincero e democratico. Solo quando c'è uno scambio di favori inconfessabili si esce dal terreno della ammissibilità, ma questo terreno io non l'ho mai abbandonato e non lo abbandonerò. Infine le mie scelte sono solo mie e non pretendo che si estendano a tutti i soci di Megachip. ..”

——————-

Ecco una pagina creata sul sito di GB, forse anche a causa di queste discussioni apparse in video…

http://www.giorgiobongiovanni.it/eugeniosiragusa/index.htm

——————

Un filmato

[youtube=425,344]nwJoiXbQH-4

———————

Ecco altro evento importante

HO SCRITTO L'8 SETTEMBRE 2008:

UNA DELICATA VISITA, AMABILE, PROFONDA, EMOZIONANTE AFFINCHE' COLORO CHE DEVONO CAPIRE CAPISCANO. DURANTE LA CONFERENZA DI NICOLOSI ABBIAMO RICEVUTO LA VISITA DI FRANCESCO SIRAGUSA, UNO DEI TRE FIGLI DI EUGENIO SIRAGUSA, IL NOSTRO PADRE SPIRITUALE.
SAREBBE MOLTO INTERESSANTE PER VOI LETTORI, LEGGERE E O ASCOLTARE LE PAROLE CHE LUI HA PRONUNCIATO PUBBLICAMENTE DURANTE LA CONFERENZA. (leggi1) (leggi2)
GRAZIE AL CIELO!

Notizia di Nicolosi, Sicilia

Il 4, 5, 6 e 7 settembre sono stati giorni speciali vissuti in Sicilia, Italia.
Giorgio Bongiovanni si è recato alla zona dell'Etna, dove il suo Padre Spirituale, Eugenio Siragusa, ha vissuto tante esperienze di contatto.
Anche quest'anno, a due anni dalla scomparsa fisica di Eugenio, gli è stato reso un sentito omaggio durante la conferenza che si è tenuta nella sala congressi dell'Hotel Gemmellaro. Omaggio tanto significativo per i collaboratori dell’Opera.
Fratelli come Saro Pavone, Pier Giorgio Caria ed altri che da molti anni accompagnano Giorgio, insieme ad altre anime che oggi iniziano a fare i primi passi, si sono dati appuntamento per questa importante commemorazione.
Oltre 300 le persone presenti alla conferenza, tra loro la presenza di uno dei figli del piú grande contattato che è salito sul palco per intervenire ed esprimere il suo sentire frutto di tanti anni di vicinanza alla missione del Padre. Francesco Siragusa, con molta emozione ringrazia Giorgio per l’omaggio, sottolineando che secondo lui Giorgio è degno prosecutore dell’Opera di suo padre con coerenza perchè ha saputo cogliere cabalmente e assimilare gli insegnamenti nel continuare un’opera che non appartiene loro, ma al Cielo. Molti giovani hanno trasmesso la loro volontà di collaborare nell’opera ed hanno applaudito con fervore queste parole. Un momento particolare nella loro vita. Era presente anche l’editore di uno dei libri piú importanti di Eugenio: “I giganti del Cielo”. Una serata caratterizzata dall’emotivitá e dalla volontá di adoperarsi in questa causa che appartiene a tutti e alla stessa Umanitá.
Nelle prossime cronache potrete approfondire piú dettagliatamente quanto è stato detto nella conferenza.

Erika Pais
Montevideo (Uruguay)
8 settembre 2008

http://www.giorgiobongiovanni.it/ita/ultimi_scritti1/2008/08_09-sett.html#_8set2008