Rispondi a: Ma ho visto gli UFI?

Home Forum EXTRA TERRA Ma ho visto gli UFI? Rispondi a: Ma ho visto gli UFI?

#23952
Richard
Richard
Amministratore del forum

Allora io scriverò sempre da “BELIEVER”, premetto questo

Questa presenza ET è stata sempre e anche recentemente (dovreste leggere questa raccolta di articoli di giornale ad esempio http://www.libriufo.it/edizioni.php?keybook=ITA00032&us_id=ospite&prg=9c6c32602223925cb5fe1deecd923cc3 )aggiungengo le testimonianze importanti provenienti da vari paesi (disclosure project, poi potete guardare il documentario Fastwalkers), riportata come una forza esterna intelligente e che agisce per precisi scopi (almeno io parlo degli ET “buoni” se vogliamo cataogarli cosi, non vorrei andare troppo contro le idee di altri) , mostrandosi in zone particolari e in giorni particolari e in modo specifico a seconda della situazione, quindi direttamente con i mezzi grandi o con l'uso di piccoli oggetti luminosi o atterrando come nel caso in Africa vicino ad una scuola dove hanno assistito 60 bambini o altri famosi casi..come dichiarato anche dall'ex ministro della difesa inglese Nick Pope e altri..potete guardare alcuni video in inglese del larry king show su youtube, dove questi testimoni rilasciano in massa la verità

Quindi voglio dire che non è certo facile, a meno che non ci si trovi in una zona particolare ad esempio di interesse militare, vedere dei dischi, anche perche come ci spiega il ben documentato Steven Greer, si spostano a velocita superluminale, per loro la zero point energy e la scienza che ci sta attorno è la normalità totale, per noi no perchè dobbiamo fare gli schiavetti…

Quando escono da velocita superluminale, come è stato fotografato anche da contattisti come Siragusa e Adamski (il passaggio da materia a luce, strane deformazioni nelle immagini dovute a questi campi di energia che circondano i dischi…) , allora tornano nel nostro spazio-tempo e li possiamo vedere se è loro intenzione.

Nel caso di palle di fuoco , in realtà possono davvero apparire come meteoriti per questo campo energetico che li circonda, oppure sono meteoriti, dipende sempre da quali traiettorie seguono, diciamo che dal movimento possiamo avere piu o meno dubbi…a meno che non vi si fermino sopra la testa per un salutino..

Nel caso di lucine distanti idem, se si mettono a muoversi a zig zag allora qualche dubbietto è lecito..sempre che si sia aperti alla loro esistenza e alla loro azione attorno a noi, altrimenti si esclude e finita lì.

Bisogna documentarsi e la maggioranza di informazione, a meno che uno non abbia tempo e modo di viaggiare di persona, la troviamo in inglese sul web o in libri, anche se quelli seri, come quello citato sopra, sono rari , bisogna saper scegliere altrimenti si buttano soldi.

Quando cadrà la cortina di silenzio in questo paese allora si dovrà essere pronti, per questo chi si documenta per proprio interesse, poi cerca di condividere con gli altri, per mantenere anche negli altri un cassettino aperto ad accettare e limitare l'eventuale spavento in caso di conferma palese davanti ai loro occhi ad esempio o per limitare il continuo inganno sulla popolazione che non deve sapere la verità.

http://www.dnamagazine.it/hellyer-xconference.html

L´ex Ministro della Difesa Canadese alla X-Conference di Washington

«Avrei voluto essere di buon umore, ma non lo sono affatto. Stiamo precipitando verso la distruzione del nostro pianeta, e sembriamo fare ben poco di utile per evitarlo.
Alcune decadi orsono visitatori da altri pianeti ci misero in guardia sulla direzione da noi intrapresa, e si offrirono per aiutarci. Però noi, o almeno alcuni di noi, interpretammo le loro visite come una minaccia, e decidemmo di sparare prima e di porre le domande dopo. Il risultato fu che alcuni dei nostri aerei andarono perduti; ma quanti lo furono per rappresaglia e quanti furono il risultato della nostra stupidità è un punto controverso.
Wilbert Smith, uno dei primi Canadesi ad interessarsi attivamente all´argomento UFO, ebbe modo di chiedere ai visitatori quali fossero le ragioni delle distruzioni accidentali di nostri velivoli che si erano avvicinati troppo ad un disco volante. La loro risposta fu questa: Eravamo informati del fatto che, nonostante pochi dei nostri aerei (dei terrestri, N.d.T.) avessero fatto una fine sventurata a causa di cioè che essi ritenevano frutto della stupidità colossale dei nostri piloti, adesso essi stavano adottando misure correttive per evitare i nostri velivoli.
Allora chiesi loro cosa era accaduto e loro risposero: “Bene, i campi che circondano i dischi per assicurarne la capacità di librarsi, per produrre la gravità differenziale, il differenziale di campo temporale necessario per rendere operativa l´astronave, tali campi a volte producevano delle combinazioni di campo, che riducevano la resistenza
dei materiali, sino al punto di non essere più forti abbastanza per sopportare il peso che i materiali avrebbero dovuto sopportare”.
Ora, come sappiamo, gli aerei, in particolare quelli di tipo militare, sono costruiti in base a fattori di sicurezza piuttosto limitati e, nelle regioni a curvatura ridotta, i materiali non riescono più a sopportare il peso e il velivolo, semplicemente, viene distrutto. Questo non convinse i nostri vertici militari, che devono aver pensato
che fosse più importante garantire la superiorità nucleare Americana – anche se il suo impiego avesse provocato l´annientamento del genere umano – piuttosto che seguire i consigli e iniziare ad allontanare il pianeta dal baratro dell´olocausto globale.
……………………