Rispondi a: Il Dio Sole oggi

Home Forum EXTRA TERRA Il Dio Sole oggi Rispondi a: Il Dio Sole oggi

#25946

deg
Partecipante

Non so se l'avete già postato:
La NASA ha rimosso le immagini della magnetosfera della Terra prese dal 12 al 13 marzo 2012 cioè in piena tempesta solare.

Sembra che, prima che vengano rimosse da Internet, queste immagini sono state salvate dagli utenti che abitualmente seguono l'evoluzione della magnetosfera terrestre.

Questa seconda immagine fa parte delle immagini cancellate.

Come potete vedere la pressione di un vento di tipo solare arriva da sinistra, dalla direzione opposta al sole.
http://www.sos2012.it/informazione/69-menzogne-globali/2145-la-nasa-fa-sparire-dati-sulla-magnetosfera-terrestre

Ricordate questo articolo che fa capo ad un articolo di AG a proposito del buco nel campo magnetico?
“Le circostanze sono state ancora più sorprendenti. I fisici spaziali hanno creduto a lungo che i fori nella magnetosfera si aprissero solo in risposta ai campi magnetici solari che puntano a sud. Il grande buco del giugno 2007, tuttavia, si è aperto in risposta ad un campo magnetico solare che puntava a nord.

“Ad un profano questo fatto può sembrare un cavillo, ma per un fisico spaziale è quasi un evento sismico,” spiega Sibeck. “Quando lo dico ai miei colleghi, la maggior parte reagisce con scetticismo, come se stessi cercando di convincerli che il sole sorge ad ovest.”

Ecco il motivo per cui non possono credere alle loro orecchie. Il vento solare preme contro la magnetosfera terrestre all'altezza dell'equatore dove il campo magnetico del nostro pianeta punta a nord. Supponiamo che un fascio di magnetismo solare arrivi e che punti anch'esso a nord. I due campi dovrebbero rinforzarsi a vicenda, corroborando le difese magnetiche della Terra e chiudendo la porta al vento solare. Nel linguaggio della fisica spaziale, un campo magnetico solare che punta a nord è chiamato un “IMF settentrionale” ed è sinonimo di protezione!

“Così si può immaginare la nostra sorpresa quando un IMF settentrionale arriva ed invece entra,” afferma Sibeck. “Questo capovolge completamente la nostra comprensione delle cose.”

Gli I.M.F. settentrionali non innescano in realtà tempeste geomagnetiche, nota Raeder, ma preparano il terreno per le tempeste, caricando la magnetosfera con il plasma. Una magnetosfera carica è pronta per le aurore, per le interruzioni di energia ed altri disturbi che possono aver luogo quando una C.M.E. (espulsione di massa coronale) la colpisce.

Gli anni a venire potrebbero essere particolarmente vivaci. Raeder spiega: “Stiamo entrando nel ciclo solare 24. Per ragioni non del tutto comprese, le C.M.E. nei cicli solari a numeri pari (come 24) tendono a colpire la Terra con un bordo d'entrata magnetizzato a nord. Tale C.M.E. dovrebbe aprire un varco e caricare la magnetosfera con il plasma poco prima che la tempesta abbia inizio. E' la sequenza perfetta per un evento davvero grande.”

Sibeck concorda. “Questo fatto potrebbe portare alle più forti tempeste geomagnetiche che abbiamo mai visto in molti anni.””

http://www.tankerenemy.com/2009/01/lacerazioni-nella-magnetosfera-fenomeno.html

Mi pare che ci sia un nesso .. ma non sono molto ferrata in materia… 😕