Rispondi a: Il Dio Sole oggi

Home Forum EXTRA TERRA Il Dio Sole oggi Rispondi a: Il Dio Sole oggi

#26056
Richard
Richard
Amministratore del forum

certo è collegato a quanto abbiamo sul sito 😉 è importante riflettere su questo movimento del sistema solare

http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_TDC_07.htm
Il nostro Sole possiede un campo magnetico conosciuto come l’eliosfera, che è anch’esso in forma di toroide sferico. I pianeti orbitano tutti all’interno del piano dell’equatore solare, o eclittica. Si è scoperto che la superficie del Sole pulsa effettivamente dentro e fuori, come diremo in dettaglio più avanti in questo capitolo [Si sa che anche la stella Alpha Centauri A pulsa].[color=#ff0000] Il nostro Sole possiede anche un campo magnetico meno conosciuto che viaggia lungo il piano dell’eclittica chiamato la Spirale di Parker[/color], che ha una struttura tridimensionale che è esattamente uguale ai bracci spiraliformi di una galassia
Questo suggerisce che un più grande mistero si nasconde sotto la struttura del Sistema Solare che la scienza non ha ancora compreso: se in qualche modo avviene una creazione continua, allora forse un sistema solare può eventualmente svilupparsi in una intera galassia, e il campo della Spirale di Parker si riempirà di stelle, creando così i bracci galattici. Proseguendo il discorso, una tale nozione sembrerà sempre meno assurda.
..
introduciamo il lavoro di Ray Tomes ed in special modo quello di J.B. Stoneking nella sua “Teoria della Risonanza Stoneking”. La prima luce sul mistero ci viene da una scoperta di J.D. Titius nel 1766, pubblicata da J.E. Bode nel 1772 e nota come “Legge di Bode” http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_Titius-Bode
Questa scoperta ha rivelato che le posizioni dei pianeti sono in realtà distanziate secondo intervalli musicali regolari. Sebbene questa teoria sia stata ampiamente accettata per più di un secolo, mostrando oltre il 95% di precisione fino ad Urano, è stata infine scartata dopo la scoperta di Nettuno, che ha completamente rotto il semplice schema che Bode aveva portato avanti: e la scoperta di Plutone da parte di Percival Lowell ha reso le cose ancora peggiori. Tuttavia, sia Tomes sia J.B. Stoneking hanno scoperto lunghezze armoniche d’onda più lunghe che hanno corretto l’errore e mostrato che Nettuno e Plutone si trovano in realtà nelle loro appropriate posizioni “musicali”, come si vede nelle figure 7.6, 7.7 e 7.8.
..
In modo ancora più sorprendente, ora sappiamo che il Sole è in realtà un oscillatore centrale! Nel 1962, R. Leighton e altri hanno scoperto che la superficie del Sole pulsa regolarmente. Nei primi anni ’70 molti gruppi statunitensi, russi e britannici hanno confermato che il Sole oscilla veramente in pulsazioni costanti, con la sua superficie che sale e scende di circa 3 chilometri (1,86 miglia). Questa pulsazione avviene in vari intervalli armonici di unità base di tempo che sono esattamente di cinque minuti, né più né meno, crescendo fino ad un valore massimo di 160 minuti (Il fatto che il Sole abbia un battito cardiaco esattamente di cinque minuti mostra che l’Oscillatore Centrale dell’Universo pulsa a multipli perfetti di un secondo. Questa è la ragione per cui ci riferiamo al secondo come al “Quanto Universale del Tempo”)

Tutti i dubbi riguardo a questo effetto sono stai eliminati quando una squadra di scienziati francesi, sovietici e statunitensi si sono radunati in Antartide per osservare e misurare attentamente il Sole per cinque giorni completi al Polo Sud. Nel tardo mese di Dicembre il Polo Sud vede il Sole continuamente per 24 ore al giorno; in questo ambiente, non tramonta mai. Con tempo generalmente buono e turni continuativi, essi hanno osservato il periodo di oscillazione di 160 minuti così come l’ampiezza di pulsazione di 3 chilometri.

I prossimi diagrammi vengono dal lavoro di Stoneking, e mostrano le onde che sono create dalla pulsazione Solare e come queste onde a turno posizionino i pianeti:
http://www.stazioneceleste.it/immagini/wilcock_immag/wilcock_TDC_7_006.gif
http://www.stazioneceleste.it/immagini/wilcock_immag/wilcock_TDC_7_007.gif

In questo documento (link non piu funzionante 🙁 altri link http://keelynet.com/interact/arc_1_99-4_99/00000327.htm http://www.godlikeproductions.com/forum1/message270807/pg1 ) del 1998 J.B. Stoneking ha calcolato le lunghezza d’onda che erano prodotte da ognuno dei differenti intervalli armonici che il Sole produce, come la pulsazione di 5 minuti, 10 minuti, 80 minuti, 160 minuti, eccetera. Queste lunghezze d’onda sarebbero state misurate come esistenti a certe distanze dal Sole. Calcolare le lunghezze d’onda è un problema matematico semplice che include la distanza che la superficie del Sole percorre in ogni pulsazione, (2-3 Km) il tempo che impiega per eseguire ogni pulsazione (intervalli di 5 minuti) e la velocità a cui le onde viaggiano, che è la velocità dalla luce (186.000 miglia al secondo).

Quando Stoneking è eseguito questi calcoli, che sono pubblicati in questo documento, ha trovato che c’era un pianeta sul margine di ogni lunghezza d’onda che egli ha scoperto, come possiamo vedere nelle figure. Questi “nodi” nella lunghezza d’onda erano zone di pressione minima, dove tutte le vibrazioni si annullavano e permettevano ai pianeti di formarsi. Inoltre, l’intera eliosfera, formata dal campo magnetico solare, è profonda esattamente cinque volte la pulsazione di 160 minuti.
http://www.stazioneceleste.it/immagini/wilcock_immag/wilcock_TDC_7_008.gif

Inoltre, Stoneking ha scoperto che ogni pianeta è posizionato ad un determinato numero esatto di diametri solari di distanza dal Sole. Ogni orbita planetaria cadrà perfettamente in linea con una delle “increspature” formate dalla pulsazione del Sole attraverso l’etere dal momento che risuona come un tamburo gigante. Il diagramma precedente fa sembrare che solo i pianeti esterni si allineano col diametro solare, ma il diagramma non è in scala; e il diametro del sole è in realtà molto più piccolo della pulsazione di 160 minuti. Questa connessione armonica tra le posizioni dei pianeti fornisce il dato scientifico forte che Oliver Crane ha dedotto nel suo documento “Oscillatore Centrale”. http://www.rqm.ch/Central%20Oscillator%20and%20SpaceQuantaMedium.pdf

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.966
La Galassia è “sintonizzata” per formare il DNA

Nel sistema planetario ottimale, dove non ci sono enormi cataclismi o interruzioni, c'e' una specifica distanza dal Sole dove minuscole onde spiraloidi raccolgono la materia naturale del pianeta assieme per formare le molecole della vita del DNA. Il DNA è l' onda e l' onda è il DNA.
Che il DNA si formi nel processo di evoluzione planetaria può suonare ridicolo, ma può veramente essere provato da qualcosa conosciuto come effetto DNA Fantasma. Il Dr. Vladimir Poponin http://www.rexresearch.com/gajarev/gajarev.htm ha messo il DNA in un tubo dove ha fatto passare un laser e per sua sorpresa ha realizzato che il DNA in realtà cattura la luce e la fa girare a spirale attorno alla sua elica, come fosse un cristallo. Ancora piu' sorprendentemente, quando il Dr. Poponin ha rimosso il DNA, la luce ha continuato a muoversi a spirale su se stessa!

Per la luce, formare una elica tipo DNA su sè stessa dovrebbe essere impossibile; finchè la luce non diviene sintonizzata armonicamente a qualche frequenza naturale esistente nello spazio energetico attorno. Questo mi dice che la spirale luminosa di energia del DNA era già lì e le molecole fisiche semplicemente si sono formate attorno all' energia spiraloide quando il pianeta si è trovato nella giusta posizione di frequenza. La Galassia è “sintonizzata” per formare il DNA umano nel sistema planetario quando ne esiste la possibilità.

..

Il nostro Sole non è una fornace nucleare.

Ricerche suggeriscono che il Sole è come un buco apparso nel campo energetico della Galassia, permettendo all' energia di uscire in una certa area, ecco perchè lo vediamo come una luce splendente.
Hanno anche provato che non ci sia in esso una fornace nucleare. La quantità di neutrini che il Sole emana è troppo bassa per essere prodotta da una reazione nucleare. Mancano dei neutrini. Questo si sa da 30 anni e il problema non è stato risolto; questi neutrini mancanti semplicemente non esistono!

..

La spirale del Sole, geometria sacra e i crop circles.

Ci sono molte formazioni di crop circle che mostrano questi sistemi energetici di geometria sacra e concentrica, sfere che si espandono connesse da spirali.
Quindi “loro” cercando di mandarci un messaggio.
La recente formazione di Milk Hill di 900 piedi, rispecchia il modello di espansione a spirale dell' energia del Sole. Contiene 409 cerchi differenti e sono stati mostrati sulla CNN, attirando una grande attenzione.
http://www.youtube.com/watch?v=j7aKI3T7aEg

Quello che sto dicendo è che quando si alza l' energia nel Triangolo delle Bermuda, per esempio, la materia cambia. Quando l' energia che il Sole produce si alza, la bobina di onde a spirale dal sole si espande, spinge i pianeti nelle sfere di energia che mantengono vibrazioni ad alta frequenza. La mia ricerca suggerisce che la dimensione fisica attuale dei pianeti si espande spontaneamente quando questo avviene; non enormemente, ma abbastanza.
Potete vederlo col senno di poi, entrando nell' idea che se diminuite il raggio della Terra del 55-60% della sua dimensione corrente, tutti i continenti si incastrano tra loro come un puzzle gigante senza lasciare spazi. Questa è definita Tettonica ad Espansione Globale.

Espansione planetaria e processi di Ascensione.

Il pianeta, allontanandosi dal Sole, si espande su questa spirale di energia che il Sole pompa all' esterno a velocità molto bassa e gradualmente si allontana di poco alla volta. Questo è il perchè gli Antichi dicevano che l' anno Terrestre dovrebbe essere di 360 giorni e che sono stati aggiunti malvolentieri gli ultimi 5 giorni e 1/4 dopo la caduta di Atlantide. Cinque giorni è solo un piccolissimo salto rispetto a ciò che può accadere.
Più ci allontaniamo dal Sole e più entriamo in alti livelli di vibrazione rappresentati da sfere più grandi. La Terra entrando in un livello più alto di energia in base alla sua posizione rispetto al Sole, si espande in dimensione, perchè appunto riceve maggiore energia, energia in cui il suo cuore si espande.

Avviene anche che questa energia colpisce tutte le creature sulla Terra, perchè l' aumento in lunghezza d' onda della spirale planetaria è accompagnato da uno spontaneo aumento di energia dal Sole; un aumento che ha entrambe le qualità di radiazione e intelligenza. Gli antichi Hindu vi si riferivano come “Il fuoco di Somvarta alla fine di una Era”.
Cio' che accadde in passato, circa ad intervalli di 50 milioni di anni, è che tutta la vita sulla Terra è morta spontaneamente. Quindi, in un momento, un ordine più avanzato di creature è apparso. I geologi lo definiscono “equilibrio punteggiato”.

Questa è energia cosciente che cambia il funzionamento del pianeta e il tipo di vita che supporta. Le armoniche della spirale del DNA si stanno alterando. Questa è la reale, la causa nascosta dell' evoluzione di massa spontanea avvenuta in epoche passate.

——————–

Quindi trovate vari possibili effetti profondi legati a questo moto a spirale, a questa spirale prodotta dal sole e seguita dai pianeti, la spirale di Parker.
(Chiaramente siamo sempre nel campo delle teorie alternative)

Il nostro Sole possiede anche un campo magnetico meno conosciuto che viaggia lungo il piano dell’eclittica chiamato la Spirale di Parker http://it.wikipedia.org/wiki/Corrente_eliosferica_diffusa , che ha una struttura tridimensionale che è esattamente uguale ai bracci spiraliformi di una galassia:

Penso ci sia un legame importante tra questo campo a spirale prodotto dal sole e il dna
—————————-
Possiamo, penso, vedere un parallelo con il corpo umano

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4741.11
Il battito del cuore nell'embrione e' vitale per la formazione delle cellule staminali del sangue. E' quanto scoperto in due studi Usa. Il neonato cuoricino avrebbe il ruolo importante di imprimere col suo battito delle forze biomeccaniche che favoriscono il processo biologico di formazione delle cellule staminali. Cio' spiegherebbe perche' il cuore e i vasi sanguigni si formano molto presto nel corso dello sviluppo embrionale, ancor prima che servano veramente all'embrione stesso.

e ancora

https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.3962
L’osservazione continua della galassia M84 e del suo buco nero centrale ha mostrato che l’energia liberata dall’oggetto centrale non viene espulsa violentemente in modo repentino e drammatico, ma con un ritmo continuo ed estremamente dolce. E’ come se fosse un “cuore” che a ritmo costante pompasse la sua energia verso l’esterno mantenendosi vivo e aiutando la nascita di nuove stelle.

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5748
IL CUORE NON E' UNA POMPA
..In un film fatto da Bremer sul battito del cuore embrionale, si osserva che il sangue a spirale è ulteriormente rafforzato dal cuore pulsante senza creare turbolenza nel sangue. Questo suggerisce che il trasferimento di moto che si verifica tra il cuore e il sangue riguarda una fase, il sincronismo, il cuore deve in qualche modo sentire il movimento del sangue e rispondere ad esso, a sua volta con impulsi a spirale alla stessa velocità del sangue, sincronizzando il moto del sangue e il moto del cuore.