Rispondi a: Il Dio Sole oggi

Home Forum EXTRA TERRA Il Dio Sole oggi Rispondi a: Il Dio Sole oggi

#26158
Richard
Richard
Amministratore del forum

La fonte della natura elettrica dell'universo, espressa con forza dai sostenitori dell'universo elettrico del plasma, è secondo altri ricercatori del “vuoto”, l'”etere” intesa come energia onnipresente e caratteristica intrinseca dello “spazio” o del “vuoto”…
(da quanto la mia mente limitata ha estrappolato), questo per darvi una idea delle idee alternative espresse da Dollard, che hanno una loro lunga storia passata…e presente.

Una delle fonti studiate e divulgate da Wilcock:
Harold Aspden PhD.(Cantab), B.Sc., F.I.E.E., F.I.Mech.E., M.Inst P., F.I.C.P.A., C.,Eng., C.Phys. Sen.Wh.Sc., is considered by many as a brilliant theoretical physicist, electrical engineer and inventor from Southampton, England. His career in patents resulted in his being I.B.M.'s Director of European Patents for many years.
http://www.haroldaspden.com/
———
Harold Aspden
La nostra futura fonte di energia, il vuoto!
giugno 2002
..
http://www.aetherometry.com/Reprints/Aspden_Berlin_Lecture.pdf
L'energia della creazione http://peswiki.com/index.php/Harold_Aspden
Cosa puo essere piu grande della creazione di stelle come il nostro sole e i satelliti come la Terra?
Vedo un inizio dove la materia, essenzialmente protoni ed elettroni, si disperdono nello spazio, con le cariche elettriche che formano l'etere. Quando l'etere condensa da uno stato di caos in stato ordinato nella sua forma quantistica, come disperdendo un po di altra energia che ha creato la materia, allora nasce il fenomeno della gravitazione. Qua faccio una analogia con lo stato del ferromagnetismo che appare nel ferro solo quando raffredda in stato di ordine dove vediamo in esso domini magnetici nei suoi cristalli. Cito questo a causa della mia ricerca nel ferromagnetismo che mi ha fatto pensare a fondo sull'etere. Una volta che la gravita appare, questi protoni, avendo piu massa degli elettroni, si raccolgono assieme in ogni dominio spaziale per formare un corpo sferico di materia, avente una carica elettrica positiva, nell'attesa dell'arrivo di tutti gli elettroni.

Questo creerebbe un campo elettrico radiale e come ho spiegato, significa influsso di energia eterica e spin/rotazione dell'etere. La stella cosi formata guadagnerà momento angolare e, mentre cresce, la stella cercherà di emettere molto di questo momento angolare come materia, cosi abbiamo i pianeti

Il mio messaggio qui è che il prospetto di “free energy” e di futuro su un pianeta non inquinato, è legato alla creazione di questa nostra Terra e alla comunita scientifica che cerca di spiegare tutto con lo scenario del Big Bang in un universo in espansione, mentre nega il vero nocciolo comune del fenomeno della Creazione, l'”energia eterica” come “free energy” che puo alimentare il nostro futuro.

..
Mentre le compagnie petrolifere cercano negli oceani future zone di trivellazione, sembra non esserci interesse nella ricerca di energia dal vuoto onnipresente. La ragione è che gli scienziati non riconoscono il vuoto come fonte di energia. Ci dicono che il vuoto è “nulla” poi insegnano nei libri che il vuoto ha una permeabilità magnetica espressa
ľo of value 4π10-7 henries per metro e una permittività 1/ľoc2 of 8.854187817×10-12 farads per metro.
Come può un vuoto avere tali curiose proprieta se è un nulla? La parola “permittività” ci dice quanta energia possiamo conservare impostando un voltaggio tra due piastre metalliche nel vuoto. Questa energia sta nel vuoto, non nelle piastre! Il vuoto può rilasciare energia quando questo voltaggio è ridotto e questa quantità misteriosa che chiamiamo permittività governa tale azione..
——-
Aspden è autore di numerosi documenti che tentano di smontare la relatività di Einstein e l'universo in espansione di Hawking e che supportano una cosmologia basata sull'”elemento sottile eterico”, ovvero esistono due mondi intrecciati con tre dimensioni spaziali ognuno. Il mondo materiale che vediamo e quello eterico, fantasma, che percepiamo indirettamente da fenomeni che il modello standard della fisica non spiega, in particolare la gravitazione.
Descrive che l'etere è un tipo di struttura cristallina fluida (parzialmente trascinato dalla Terra), con caratteristica oscillazione che spiega le sue proprieta elettrodinamiche e da cui nasce la gravita per la necessita di bilanciamento dinamico. http://peswiki.com/index.php/Harold_Aspden