Rispondi a: UFO La Verità Scomoda

Home Forum EXTRA TERRA UFO La Verità Scomoda Rispondi a: UFO La Verità Scomoda

#26477
farfalla5
farfalla5
Partecipante

L’UFOLOGO RICHARD DOLAN: LA DIVULGAZIONE UFO ENTRO CINQUE ANNI

Richard Dolan, il famoso storico e scrittore statunitense nonché apprezzato ricercatore ufologico di livello mondiale, intervistato dal sito Exopolitics TV si è detto convinto che il disclosure sugli UFO e la realtà extraterrestre possa avvenire entro cinque anni a partire dal 2011. E ciò avverrà forzatamente. Secondo l’ufologo la divulgazione ET costituirebbe un vero e proprio paradosso: chi detiene attualmente il segreto sugli UFO ed i suoi occupanti, non avrebbe in realtà alcuna motivazione valida per attuare il disclosure, continuando quindi a nascondere la presenza aliena. In realtà, dall’altra parte, nemmeno gli ET avrebbero grande interesse affinché la loro presenza venisse svelata ufficialmente. Tra queste due parti ci saremmo “noi”, la gente comune, la “variabile” che può dare la giusta spinta ed accelerare il processo divulgativo.
Questa variabile è influenzata dai cambiamenti che la società umana ha avuto negli anni. Se consideriamo ad esempio, il periodo che va dal 1991 ad oggi, potremmo riflettere sul cambiamento che internet ha apportato nella nostra vita e nel nostro modo di comunicare. Esso è stato fondamentale per poter interagire in tempo reale tra le varie parti del mondo. Ed il nostro bisogno di comunicare è stata la spinta che lo fatto evolvere. Noi stessi, siamo stati la “variabile” che lo ha diffuso. Questa stessa caratteristica, quindi, potrebbe essere fondamentale anche nel campo ufologico. In futuro potremmo, grazie ad organizzazioni come Wikileaks, sovvertire l’ordine delle cose e porre fine all’embargo posto sugli UFO. Il bisogno di informazione, può essere di grande impatto. Secondo Dolan, l’inizio della divulgazione non sarà la fine di un processo, ma l’inizio di un nuovo modo di relazionarci, anche nei confronti delle istituzioni.
In merito poi alla questione rapimenti alieni, Dolan asserisce che essi costituiscono certamente l’aspetto più inquietante di tutta la questione ma che in effetti non esiste alcuna conferma ufficiale che avvengano realmente né che i governi terrestri ne siano coinvolti. Su questo aspetto, secondo Dolan, se ci sarà comunicazione ciò avverrà perché deve avvenire. Egli però si dice possibilista sul fatto che possa essere in atto una sorta di “guerra”: da una parte accordi segreti permetterebbero agli ET di rapire e ai governi di usufruire della loro tecnologia e dall’altra, il doppiogiochismo umano, starebbe invece cercando di creare armi che possano eventualmente difenderci da eventuali ostilità esterne.
Nessuno di noi ha la certezza che ciò stia avvenendo veramente, ma dobbiamo stare attenti a ciò che viene divulgato e alle fughe di notizie. La verità è lì, nel mezzo.
L'ostacolo principale che attualmente rallenta il percorso verso l’eventuale rivelazione sta nel fatto che chi detiene il segreto non sa quali sarebbero le nostre reazioni, o meglio non ne è sicuro, e teme quindi per il proprio potere.
La paura è che l’opinione pubblica si deframmenti e che le persone non accettino totalmente che il segreto sia stato perpetrato per tutti questi anni. Chi ci governa ha l'angoscia di accertare ciò che avverrà dopo la divulgazione, soprattutto in vista dei grandi cambiamenti tecnologici che tale rivelazione comporterebbe per il futuro di tutto il pianeta.
E’ per questi motivi che sarebbe stato imposto il veto. Oggi però qualcosa sta mutando: c’è ragione di credere in una inversione di tendenza e nella possibilità che uno spiraglio si apra creando nuovi orizzonti. Alcuni, all’interno degli ambienti che “sanno” starebbero spingendo per la fuoriuscita della verità, attraverso le pubblicazioni che stanno avendo luogo tramite la rete, specialmente su siti governativi come quello dell’FBI e dell’NSA.
Ma attenzione, perché questa apparente scelta, non ancora confermata, potrebbe essere un ulteriore “esame” per capire come l’opinione pubblica possa reagire al cambiamento radicale della propria vita.
Dopodiché per forza di cose dovrà esserci una svolta, in un senso o nell’altro.

http://danilo1966.splinder.com/post…-cinque-anni


IL PARADOSSO DELLA NOSTRA ERA: "Abbiamo case più grandi e famiglie più piccole; Piu comodità, ma meno tempo; Piu esperti, ma piu problemi; Piu medicine, ma meno salute;
E’ un tempo in cui ci sono tante cose in vetrina e niente in magazzino.
Parliamo troppo, amiamo troppo poco e odiamo troppo spesso.