Rispondi a: Pubblicato da centroufologicotaranto su Luglio 10, 2009

Home Forum EXTRA TERRA Pubblicato da centroufologicotaranto su Luglio 10, 2009 Rispondi a: Pubblicato da centroufologicotaranto su Luglio 10, 2009

#28561
Richard
Richard
Amministratore del forum

alcuni rotoli parlano degli Esseni, che li hanno scritti, parlano dell'Arca dell'Alleanza e sono fatti in rame ed è risultato il rame piu puro che si puo trovare sulla Terra..i misteri sono tanti..

Since 1972, Vendyl has conducted eight excavations at Qumran, involving over 300 volunteers and funded by individual supporters of VJRI. There has been no support nor funding from the government, foundations, or grants. Jones's methods, claims and qualifications have been disputed by academics such as Zoe Zias and Robert Elliot Friedman, and Jones has been denied digging permits by the Israeli authorities.

A VJRI excavation team claimed to have found the Shemen Afarshimon, the Holy Anointing Oil, from the Holy Temple, in April 1988. In the 1992 excavation, the VJRI team announced the discovery of a hidden silo in the bed rock that contained a reddish snuff-looking material that appeared to be organic in nature. When it was analyzed by the Weizmann Institute of Science and two departments at Bar-Ilan University, the tests allegedly indicated that the reddish material was a compound of eleven ingredients in the Holy Incense, although critics claim this was in fact just dirt. Over 900 pounds of the “spices” were removed that year. This Holy Incense, with the Anointing Oil, are two items listed in the Copper Scroll. They were supposedly found in the precise order that they occur written in the Torah.

Jones believes his archaeology to have eschatological significance, and that when he finds the ancient religious items he is looking for, God will be revealed to the world, all Jews will return to Israel, and there will be peace in the Middle East. Also, Israeli democracy will be replaced by a Sanhedrin, not unlike the group that was formed by various Israeli rabbis in 2004, and with which Jones is closely associated.[1] In May of 2005, it was reported that he had consulted with Kabbalists and that he believed he would find the Ark of the Covenant by August 14, 2005, the anniversary of the destruction of the Jerusalem Temple. However, as the date approached and passed he claimed that this was a misquote. He then hoped that a drill-hole bore would reveal the Ark's location in September, but has been prevented from proceeding due to lack of funds and the need for another environmental study required by the government.
http://en.wikipedia.org/wiki/Vendyl_Jones

Rotolo di rame: Il Rotolo di Rame (3Q15) fu ritrovato nella grotta n. 3 di Qumran. Questo documento è l’inventario di 64 luoghi dove era nascosto un tesoro composto da oro, argento e pietre preziose che ammonterebbe a 30 milioni di sterline. Molti dei luoghi che vengono nominati si trovano a Gerusalemme, sotto o nelle vicinanze del Tempio, altri sono territori vicini a Qumran. Ma ciò che conta più del valore materiale è il significato religioso e simbolico: questo renderebbe il tesoro davvero inestimabile. Quando fu rivelato il contenuto del rotolo, nessuno disse che in esso si parlava del tesoro del Tempio di Gerusalemme, che fu trasportato in diversi luoghi per essere nascosto e protetto dagli invasori romani. Si ha così la possibilità di concludere che il Rotolo di Rame risalga al 68 d.C., tempo dell’invasione romana. Alcuni sostengono che si tratti di un tesoro immaginario, per altri, invece, esso è esistito davvero. Purtroppo è impossibile individuare i luoghi segreti nominati nel rotolo in questione, in quanto luoghi e punti di riferimento citati hanno nomi geografici ormai dimenticati e sostituiti da tempo. Nel 1988 un’ulteriore scoperta portò alla luce una piccola anfora risalente all’epoca di Erode e dei suoi discendenti, a poca distanza dal luogo dove era stato trovato il Rotolo di Rame. Questa anfora doveva essere considerata di grande valore, poiché era stata nascosta con molta cura ed era stata avvolta in un telo di fibre di palma. In essa era contenuto un olio rosso, denso, la cui composizione risultò essere sconosciuta anche alle analisi chimiche. Si ipotizza che questa sostanza fosse in realtà un balsamo, un’essenza preziosa prodotta a Gerico ed usata per consacrare i legittimi re d’Israele. La sua composizione, tuttavia, non può essere stabilita con certezza perché l’albero da cui probabilmente l’olio veniva estratto è ormai estinto da quasi 1500 anni. Comunque, il merito principale del Rotolo di Rame è di aver dimostrato che Qumran non era una comunità isolata, ma legata a gruppi collegati al Tempio di Gerusalemme.
http://www.centrostudilaruna.it/essenirotolidiqumran.html