Rispondi a: Robert Dean

Home Forum EXTRA TERRA Robert Dean Rispondi a: Robert Dean

#28646
Richard
Richard
Amministratore del forum

Certo, Dean dice la sua parte di esperienza, poi almeno in parte sarà in errore..

“H: (sospira) Continuo.
Come parte della investigazione lunare torniamo al 1996, ormai 11 anni, ho portato vari esperti nella Enterprise (Mission) per osservare vari aspetti di questa storia impossibile da credere a primo impatto.
L' Apollo andò sulla luna; gli astronauti vennero specificatamente scelti dalla NASA, dal presidente, con il mandato di andare e trovare la tecnologia, segretamente e portarla indietro per retroingegnerizzarla. Quindi l' Apollo..la gara con i Russi era una storia di copertura.

Sappiamo questo ora perchè abbiamo i memo, che sono nel libro, in Dark Mission: dalla Casa Bianca, dal Dipartimento di Stato; abbiamo la testimonianza del figlio del Premier Khrushchev, Sergei, che frequentava, penso, la Brown University, che ha confermato questo dal momento in cui Kennedy entrò nell' Ufficio Ovale nel 1960, dopo l' inaugurazione di quel pomeriggio del 20 di Gennaio, aprì un dialogo col Premier Khrushchev, per collaborare nel viaggio sulla Luna.

Ora, logicamente, questo è pazzesco. Perchè se finora ci è stato detto che siamo stati sulla luna per battere i Russi, perchè stiamo tornando sulla Luna? Spendendo tutti questi soldi? Facendo di tutto la fuori se non era per battere i Russi ma che in effetti segretamente abbiamo provato ad unirci ai Russi?

L' unica risposta logica è che c' era qualcosa la che Kennedy sentiva essere di insormontabile importanza per l' umanità, per cui dovevamo condividere la ricerca con i nostri nemici nella Guerra Fredda.

Infine, come documentiamo nel libro, sembra che lo abbiano ucciso per questo. Quindi pochi mesi dopo imprigionarono Khrushchev e lo tennero agli arresti domiciliari fino alla sua morte anni dopo.

K: Infine, dietro la scena, siamo stati sulla luna con loro comunque. Corretto?

H: Non lo sappiamo. Ancora, non sappiamo. Il buco nei registri è ancora grande per farci passare in mezzo l' Enterprise. Quello che sappiamo è che ci siamo stati. L' Apollo è stato sulla luna. Abbiamo fatto sei missioni. Missioni incredibili. Ne abbiamo una che non ha funzionato come volevamo, la 13, che contiene buchi interessanti in cui sto ricercando nel mio tempo libero.

Ma quello che sappiamo ora dalle fotografie che hanno portato indietro, fotografie che ho visto negli archivi NASA, fisicamente nelle mie mani, fotografie ora finite in tutto il web, in tutti i siti NASA nel mondo per chiunque voglia scaricarle e usarle con programmi come Photoshop o CorelDraw o altro per alzare il guadagno, la luminosità, guardare nel cielo, che dovrebbe essere totalmente nero, troverete QUESTO…”
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.242

“Hoagland: (ride) Nel libro ne parliamo in dettaglio. Nella mia mente c' è possibilità zero e uso raramente la parola “zero probabilità”, che l' atterraggio lunare sia falsificato. Data tutta la politica, data la storia Nazista su quello che cercavano, dato Von Braun, dato il discorso Kennedy-Khrushchev. Perchè dovremmo andarci se non c' era nulla per cui andare?

Le vere prove che non sia stato fatto in studio e che sia realmente avvenuto, vengono da una storia vista dai miei stessi occhi. Ero al JPL quando abbiamo fatto la transizione dal Downey al JPL per coprire le missioni Mariner 6 e Mariner 7. Ero la e qualcuno nell' auditorium stava girando attorno al capo delle Relazioni Pubbliche NASA per il JPL, di nome Frank Bristo, che mandava questo ragazzo in giro a portare alcuni piccoli volantini sulle postazioni dei reporter nell' auditorium.

Quindi uscì per portare a mano personalmente una copia di questo memo o qualsiasi cosa fosse, ad ogni reporter che attendeva nella sala stampa per l' inizio della conferenza. Quindi ne presi uno e lessi cadendo dalle nuvole. Perchè c' era un ragazzo, sponsorizzato ufficialmente dan un funzionario NASA, che consegnava un documento che diceva: “L' intera missione Apollo 11 è stata completata in uno studio, uno stage nel Nevada e tutta la cosa è falsa.”

Vorrei aver tenuto questo documento! Stiamo cercando qualche reporter che al tempo, come colonna laterale, tipo “non è carino cosa è accaduto in queste missioni”, pubblicò la storia basandosi su questo volantino di due pagine. Perchè qualcuno doveva farlo. Possibilmente al Pasadena Star News, che è uno dei posti in cui stiamo cercando. Possibilmente al New York Times.

Non ho cercato. Non ho avuto tempo di cercare. Il punto è che c' erano altri reporter, sia ben conosciuti che sconosciuti..migliaia di persone si sono occupate di queste missioni in quei giorni. Qualcuno deve avere, come cronaca storica, una copia di questo memo.

Ora quello che significa, come dico in Dark Mission, è che la stessa NASA ha dati inizio alle voci prima del ritorno di Neil e Buzz e Mike Collins, che l' Apollo era un falso. Perchè la NASA, nei suoi sogni selvaggi, avrebbe dovuto dare inizio a voci che avrebbero buttato 30 anni sulla strada? La risposta è: vaccinazione.”
https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.241