Rispondi a: 9 Ottobre 2009: la NASA bombarda la Luna

Home Forum EXTRA TERRA 9 Ottobre 2009: la NASA bombarda la Luna Rispondi a: 9 Ottobre 2009: la NASA bombarda la Luna

#28769
Richard
Richard
Amministratore del forum

tu pensi che sulla luna viva una civiltà extraterrestre ?

no
io penso che sia possibile che la Luna sia usata come avanposto da esseri non terrestri, non lo trovo assurdo

se cosi è se faccio un paio di analisi, l'uomo nel 69 ha conosciuto questa civiltà lunare, non è piu' tornato sulla luna per 40 anni e ora torna per bombardarla, e non per l'acqua ma per per distruggere i “lunari”.

io penso che ci siano esseri non terrestri ma facenti parte del cosmo, che sono piu saggi dei terrestri e hanno il compito o il dovere di controllare possibili azioni pericolose e distruttive da parte di una civilta piu infantile ma comunque con tecnologie notevoli e potenzialmente molto pericolose, non lo trovo assurdo
quindi questi umani meno capaci e coscienti rispetto a cio che pensano di essere, si trovano i bastoni fra le ruote e per arroganza possono pensare di potersi confrontare in modo violento con altri esseri che hanno raggiunto la conoscenza,l'esperienza e la tecnologia necessaria per viaggiare liberamente nel cosmo da molto prima di noi.

Ora io non credo che lanciare quel proiettile contro la Luna serva per trovare acqua, penso che lo sappiano da tempo cosa c'è sulla Luna e al pubblico riciclano sempre le solite notizie. Trovo piu credibile ad esempio che tramite le onde sismiche create dall'impatto vogliano analizzare il sottosuolo ad esempio, ma non sicuramente, per l'elio 3.

Il problema è che potrebbe esserci il serio pericolo di causare ad esempio esplosioni singole o a catena che possono influire sull'orbita lunare…voglio dire che non è certamente corretto che si giochi con la Luna, questi signori raccontano barzellete per fare i loro esperimenti pericolosissimi alla faccia di tutti.
Cerca di leggere i sottotitoli della testimonianza del Col.Ross Dedrickson
[youtube=425,344]t__O7acvPJw

non ho capito il tuo passaggio Richard, ma ripeto che ogni ipotesi puo' essere valida…. ma la vedo dura per quest'ultima.

Se in seconda analisi invece vedo un uomo che scopre il suo passato e lo scopre in maniera tale da poterlo localizzare nel futuro, cioè che tracce di nostra civiltà piu' evoluta di quella odierna siano disseminate un po' in tutto il nostro sistema solare.

lo trovo molto piu' razionale…e dio solo sa di quanto ne abbiamo bisogno oggi piu' di ieri per non cadere nella trappola dell'incoscenza.

quando parlo di civilta non terrestri ma facenti parte del cosmo come noi, per me è sottointeso che noi deriviamo da loro o loro derivano da noi, che tutto deriva da tutto perchè tutto è uno e il dna è una informazione che viene dallo spazio-tempo stesso, quindi queste differenze per me non sono da fare, filosoficamente e scientificamente.
Non dico che qualcuno è meglio di qualcun altro, non provo questo orgoglio per cui pensare che altri esseri nel cosmo derivino da noi nel passato ecc..non esiste noi e loro, sono diverse forme corporee al massimo, ma la sostanza è UNA sola.
Al massimo parliamo di diversi livelli di evoluzione, di coscienza, di consapevolezza.
Il dna come informazione e poi struttura viene dallo spazio tempo stesso per me, dall'UNO stesso, poi a seconda di dove evolve, l'organismo complesso che ne deriva, prende varie forme..
se preferisci pensarla cosi, allora va anche bene, tracce del nostro passato ora risultano provenire dal futuro e magari in aspetti corporei anche leggermente differenti e magari quelli del nostro passato a loro volta derivavano da altri in altri pianeti che sono arrivati qua ecc…ecc… ecc…

https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.390