Rispondi a: Particelle luminose impreviste ai confini del sistema solare

Home Forum EXTRA TERRA Particelle luminose impreviste ai confini del sistema solare Rispondi a: Particelle luminose impreviste ai confini del sistema solare

#29562
Richard
Richard
Amministratore del forum

non ci sono problemi figurati 🙂

——————–
“Ecco, questo è il livello di scempiaggini che scrive Giacobbo. E ha pure il pelo sullo stomaco di intitolare la sezione del suo libro “La Cintura Fotonica”. Che sembra un’arma che Goldrake si rifiutava d’indossare perché si vergognava. No, mamma, tutto ma non la cintura fotonica. Le bretelle spaziali sì, vanno di moda, ma la cintura fotonica non si usa più.

C’è di più. Nella stessa pagina, Giacobbo scrive che

“Alexei Dmitriev… sostiene che questa densa luce che la caratterizza [sta parlando della Cintura Fotonica, che va scritto con le Maiuscole per darsi più Importanza] provenga dal buco nero al centro della galassia.”

Se è un buco nero, che per definizione è un corpo celeste che assorbe la luce, Giacobbo sarebbe così gentile da spiegarci perché dovrebbe emetterla?”

http://paoblog.wordpress.com/2009/09/04/2012-la-fiera-delle-scemenze-fa-vittime/

Forse non abbiamo ancora capito cosa sia un “buco nero”?

Forse nulla è disconnesso dal resto, forse tutto assorbe ed emette?
https://www.altrogiornale.org/comment.php?comment.news.4623
“Nassim con il suo team scientifico, ha scoperto una nuova soluzione delle equazioni di campo di Einstein che incorpora gli effetti di torsione e della forza di Coriolis. Inoltre, sono stati prodotti calcoli per descrivere il comportamento collettivo e coerente delle dinamiche del plasma delle ergosfere che orbitano gli orizzonti degli eventi dei buchi neri, richiedendo un vacuum polarizzato altamente strutturato, col risultato di una visione alternativa dei buchi neri, dove la porzione del buco bianco esterno circonda il buco nero interno.”
[youtube=425,344]9JClbgrA4m4

http://it.wikipedia.org/wiki/Buco_bianco
“Albert Einstein e Rosen furono i primi a parlare di buco bianco, come di ipotetica controparte di un buco nero.
Poiché le leggi della fisica sono simmetriche rispetto al tempo, si ipotizza che esistano oggetti antitetici ai buchi neri. Mentre un buco nero cattura la materia che entra nel suo campo gravitazionale ma non lascia uscire neppure la luce, esisterebbero oggetti che emettono materia ma nei quali niente può entrare. Tali oggetti altamente speculativi vengono chiamati buchi bianchi.”

http://www.edgarcayce.it/media/gravitaz.htm
D- Quale argomento sarebbe più conclusivo per provare che il sole non è caldissimo in superficie ?
R- La disintegrazione dei raggi, proprio come è stato descritto, in quanto assorbe e emette, essendo sia positivo che negativo. 195-70

——————————–

[youtube=425,344]qXzm8adzZsc

00:07 In realtà questo comportamento frattale della natura secondo questa teoria, emerge direttamente dalla struttura del vacuum, il vacuum dirige la realtà e la realtà dipinge la struttura del vacuum.
Quindi quando vedete la natura potete vedere la geometria del vacuum e una tale teoria include tutto persino voi,
00:48 quindi questa è una teoria unificata, questa è la presentazione che ho dato alla APS, la più grande comunità di fisica sulla Terra e qua mostro, in una legge scalare, che se prendete tutti gli oggetti nell'universo e mettete il raggio vs la frequenza, questi oggetti cadono su una linea retta nel grafico, tutti questi oggetti obbediscono alla condizione
di Schwarzschild di un buco nero,

1:59 ora vi spiego cosa significa, sembra complesso ma non è cosi complesso..questa è la scala universale, il nostro universo, abbiamo una idea approssimata del suo raggio, se guardate qua, la massa interna all'universo eccede la velocità di fuga della luce, significa che se mandate una luce in una direzione..
2:41 voi sapete che Einstein ha scoperto che l'energia elettromagnetica può curvarsi per la forza di gravità, la curvatura dello spazio-tempo? Allora questa luce si piega attorno a una stella, poi ad un'altra e un'altra e un'altra e alla fine torna indietro, non sfuggirà al nostro universo perchè c'è troppa massa dentro esso

3:06

questo significa CHE NOI VIVIAMO DENTRO UN BUCO NERO (risate), ripeto NOI VIVIAMO DENTRO UN BUCO NERO, ecco perchè quando guardate il cielo di notte è NERO, perchè la luce si contrae nel vacuum verso la singolarità
3:48 tutto dentro questo buco nero è un buco nero più piccolo, ma voi siete fuori da questi buchi neri più piccoli, questo è un quasar, questo è un centro galattico, questo è il nostro sole, questo è un atomo (si riferisce al grafico sullo schermo), questa è una particella atomica, 10^-33, la costante di planck, guardate che gli atomi e le particelle subatomiche sono incluse.

4:28 la nostra fisica corrente è divisa in teoria quantistica, con atomi e particelle subatomiche e in cosmologia, con le equazioni relativistiche (micro e macro) per gli oggetti grandi. Qua noi mostriamo una relazione diretta tra tutti questi oggetti assieme, NESSUNA DIVISIONE..se tutti questi oggetti vengono considerati buchi neri di diversa scala.
Questa è chiamata Legge Scalare, questa è ciò che sto per pubblicare a Novembre! Ora si trova in Peer Review che è eccellente! (applausi)
Ci divertiamo abbastanza eh?

5:1

5 Ora potete vedere che se siete in un universo “buco nero”, gli altri buchi neri piu piccoli da cui voi siete fuori come osservatori, appaiono come buchi bianchi, irradiano, vedete la parte irradiante dell'orizzonte degli eventi, uno sembra una stella, uno sembra un pianeta, un altro un atomo, un altro una particella subatomica, lo vedete?

5:50

Il buco bianco e quello nero non sono oggetti diversi, sono uno dentro l'altro, e c'è un feedback tra il campo gravitazionale e quello elettromagnetico, la radiazione genera la curvatura nello spazio, che genera radiazione e questo genera un feedback aperto e cos'è un feedback aperto? UN FRATTALE!

6:19 Questo è esattamente ciò che è un frattale, una reiterazione di una equazione e genera un feedback aperto. Tutti vedete? Tutto ciò che guardate sono buchi neri di scala diversa, includendo tutti li atomi di cui siete fatti, non vediamo alcuna evidenza di entropia e morte. Tutto quello che vediamo è evidenza di mini buchi neri che si DISORGANIZZANO e si RIORGANIZZANO, ovvero livelli di organizzazione mutevoli.

7:13 Quando morite, nessuno dei vostri atomi sparirà mai, vanno da un livello di organizzazione ad un altro, vanno da una scala a un'altra, vi sto dicendo che i vostri atomi sono mini buchi neri, vi sembra pazzia? In realtà no. Una delle migliori teorie di unificazione che si sta cercando di produrre ora è incorretta perchè manca il componente frattale, ad esempio Stephne Hawking, descrive ogni atomo subatomico come mini buco nero e l'Hadron Collider costruito a Ginevra è stato costruito per cercare questi mini buchi bianco/neri, una cosa molto emozionante che ho scoperto

8:21 è che vi sto dicendo che gli atomi che creano le vostre cellule sono mini buchi neri? Beh è vero, ma un'altra risoluzione è la stessa cellula. Quando guardate la superficie di una cellula biologica, ha una griglia che copre l'orizzonte degli eventi della cellula, che tiene assieme la membrana della cellula, è chiamata lipoproteina,
9:10 la frequenza di oscillazione in Hz della lipoproteina sulla superficie della cellula è di 10^11Hz, un 10 con 11 zero, ecco quanto vibra rapidamente.

Se piazzate nel grafico la cellula con 10^11Hz, allineate la frequenza al valore del raggio , vi trovate esattamente nel MEZZO e avete la risoluzione biologica, non pubblicherò questi con simili argomentazioni perchè sono troppo esoteriche, farei impazzire tutti in un colpo. E' già abbastanza dire che Tutto è un Buco Nero (risate) , ma in realtà la cellula, la biologia della cellula, la risoluzione biologica obbedisce alla condizione di Schwarzschild di un buco nero, perchè genera cosi tanta energia, 10 elevato alla 11 è un numero enorme, altra cosa è che conferma che in questa scala, guardando le distanze…

———————-
Il corpo, fisico, è di un circuito, nella forma di un otto. 1800-6

Il corpo è il tutto l’uno. 3685-1
http://www.edgarcayce.it/media/corposchema.htm