Rispondi a: Free energy

Home Forum MISTERI Free energy Rispondi a: Free energy

#296583
camillo
camillo
Partecipante

Per quanto riguarda il QEG purtroppo non ci sono novità sostanziali.
Molti altri hanno ottenuto la risonanza, rimanendo però le leggi della fisica classica, nessuno per il momento ha raggiunto il livello di autosostentamento.
Si sono viste espressioni di perplessità o critiche aperte.
Comunque le sperimentazioni proseguono.

Intanto si sono affacciate altre proposte NON inerenti al QEG ma inerenti alla FREE ENERGY. Un apparato free energy è stato annunciato da un gruppo di TAIWAN.
Scorrendo questo sito:
http://translate.google.it/translate?hl=it&prev=/search%3Fq%3Dqeg%2Bmarocco%26sa%3DX%26hl%3Dit%26rlz%3D1T4NDKB_itIT525IT525%26biw%3D1229%26bih%3D578%26tbs%3Dqdr:d&sl=en&u=http://peswiki.com/index.php/Free_Energy_Blog&sandbox=0&usg=ALkJrhjb5SgK-7WKixnl3Rj8Dwnpu2z8nA

ad un certo punto trovate.

News: 140.728: Maglev Generator genera 1,8 kW di energia elettrica da 40 W Input

La seguente è una traduzione da Alan Yim del
http://www.chinatimes.com/newspapers/20140720000273-260114 pubblicato 20 luglio 2014 Ciao Sterling,
Ecco la traduzione di un articolo dal Chinatimes.com che cita 40 W in ingresso per generare 1,8 kW che ho accennato prima. Base su questo articolo, penso che la necessità di ingresso 40 W non è solo per start up, ma per tutta la durata della produzione di energia. Quindi questo è essenzialmente un QMoGen dispositivo. Credo l’esistenza del rack batteria è di integrare il generatore nel caso ci sia un carico momentaneamente di grande di 1,8 kW (ad esempio una caldaia 2 kW).
Generator Maglev Genera 1,8 kW di energia elettrica da 40 W Input

Inventor Teng ha sviluppato con successo il primo “generatore maglev” del mondo che ha alimentato una luce durante la manifestazione di ieri.

Inventore taiwanese Hon signor Gi Teng aveva guidato il team… per quasi tre anni per sviluppare il “Maglev Generator”, che è in grado di produzione di energia elettrica senza fare affidamento su energia esterna. Stime preliminari indicano che può produrre 43 kilowatt ore di elettricità al giorno, molto più che il consumo da una casa media. Si dovrebbe essere in produzione di massa in un anno. Teng ha sostenuto che l’installazione può portare a un risparmio annuo bolletta elettrica di circa $ 60,000 ($ 2,000 USD).

Durante l’evento di lancio del prodotto, Teng ha iniziato un singolo “disco generatore maglev”, attraverso una bobina per accendere una luce 110W. Poi ha avviato una serie di 6 dischi generatori a levitazione magnetica che hanno acceso un frigorifero e l’aria condizionata.

Teng affermato che il generatore utilizzato magneti permanenti. Ogni disco generatore (rotore?) Ha 12 magneti, utilizzando il principio di repulsione magnetica per generare potenza. La potenza generata viene memorizzato nel rack batteria.

Teng ha anche aggiunto che ogni “unità generatore” ha sei dischi generatore 12-magnete. Ogni disco è capace di generare 300 W di elettricità. …
In realtà, la società originariamente lo aveva studiato per la più efficiente tecnologia eolica. Ma un giorno hanno incontrato assenza di vento. Pensò Teng, “È il vento davvero l’unica opzione?” Il team ha poi iniziato avventurarsi in utilizzando un motore per sostituire la turbina eolica. Teng detto che richiede solo 40 W per alimentare il motore. La presente invenzione è quello di utilizzare 40 W per generare 1800 W di elettricità.

Teng detto che attualmente hanno ancora la progettazione dell’involucro lasciato per essere realizzato. Ci si aspetta essere completato in un anno. Sono stati attualmente negoziando con Hon Hai (Foxconn) per la produzione. Hanno già ottenuto reti di distribuzione in Germania, Giappone e Myanmar, di cui Myanmar ha una domanda mensile stimata di 20.000 unità.

Che dire? Per me siamo alle solite può darsi che abbiano veramente questo generatore come altri hanno avuto altri simili, ma… ma … potrebbe essere che funziona solo quel prototipo e magari solo se sono presenti gli inventori essi sarebbero degli inconsapevoli “attivatori” in grado di pescare nell’energia scoperta da Tesla.
Purtroppo occorre vedere la riproducibilità da parte di gruppi esterni. Ormai dovrebbe essere chiaro che è così, ricordate la della Joe? Il motore Perendev? I motori di Koei Minato? … QEG ecc.
Come sempre invece andrà a finire che gli scettici tipo CICAP grideranno alla frode e irrideranno i facili creduloni. Invece se poi muovessero i piedi e andassero a vedere e controllare per esempio il Perendev prototipo originale scoprirebbero che esistono cose Free ENERGY ma essi sono come pezzi unici e spesso legati al costruttore.
Di altre stranezze in arrivo parlerò nel prossimo post


  • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 4 mesi fa da camillo camillo.