Rispondi a: La Spiritualità è stata fraintesa …

Home Forum SPIRITO La Spiritualità è stata fraintesa … Rispondi a: La Spiritualità è stata fraintesa …

#296647
prixi
prixi
Amministratore del forum

@inneresauge said:

Secondo me quando parla del nulla, invece, è la parte più fondata (da un punto di vista molto diverso), rispetto a tutto il resto… che dal mio punto di vista, lascia il tempo che trova, specie se detto da uno che crede che la bibbia, dove c’è un “signore” che ordina stragi, uccisioni di bambini e sacrifici, sia un libro di “divino”.
Se dovessi estremizzare ovviamente (la nullità). La vita è piena di contraddizioni…

vorrei, se riesco, esprimere quello che penso di aver inteso a proposito del shunyata buddhista ed in generale della spiritualità ..

quello che mi sembra di “vedere”, è che si “mescola” la logica razionale materiale, con concetti spirituali che non lo sono.
Non perchè siano illogici od irrazionali, ma perchè stanno proprio su “un altro piano”..

Siamo in questo mondo materiale, ok.
Abbiamo una mente dominante che ci porta a compiere azioni ragionate, progetti, ecc.. ok.
Ma fondamentalmente siamo tutti infelici, stressati, frustrati..giusto?

Perchè esiste una dicotomia, separazione, dalla nostra parte “interiore”..che dovrebbe essere la nostra essenza, eterea, quindi non materiale, non mentale ..

Allora, senza essere fanatici od estremisti, si tratta di conciliare, trovare la “via di mezzo” tra la vita materiale e quella interiore (spesso repressa e dimenticata)

E siccome l’abbiamo repressa e dimenticata, ci viene suggerito di “staccarci” dalla mente per avere un’altra prospettiva .. per favorire al nostro interno uno “spazio” che ci consenta di “ascoltare noi stessi” in assenza di pensieri, preoccupazioni e di qualsiasi altra cosa che possa interferire con quell’ascolto

Questo penso che sia il “Nulla” (Shunyata) che ci viene indicato ..
Quello “spazio” interiore che và al di là della logica e delle cose materiali..

Non è da creare.
Esiste già.
Và semplicemente favorita la sua “espansione”
E’ una “sensazione di pace e di leggerezza” (perchè nulla la appesantisce)
Non dobbiamo fare nulla, se non “restare lì” (anche se non è un luogo fisico)

E’ vuoto, ma “pieno” al tempo stesso.

E di fatto non è una contro-indicazione allo “sviluppo umano” o alla civiltà o all’economia (come dice il signore del video)..anzi, è una grande carica…sarebbe il contatto diretto con il divino, senza intermediari o prefissi telefonici 😀

Se poi, sperimentando questo “Nulla”, di conseguenza, realizzi che non vale la pena sbattersi così tanto per questa “civiltà fondata su un’economia fasulla”…questo è un’altro discorso 😆

Trovai “illuminanti” le parole di Osho su questo “Nulla” e in onore di questa “rivelazione” ne feci un video che ti propongo


"Il cuore è la luce di questo mondo.
Non coprirlo con la tua mente."

(Mooji - Monte Sahaja 2015)