Rispondi a: Rocco Bruno

Home Forum L’AGORA Rocco Bruno Rispondi a: Rocco Bruno

#296841
Siberian Khatru
Siberian Khatru
Partecipante

Doppiaggio sballato sul film Matrix per esempio non ha mai detto abbiamo oscurato il cielo ma parla di un certo BAUDRILLARD http://it.wikipedia.org/wiki/Jean_Baudrillard
che dice
« Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza. E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »

WOW che belle parole la potenza sta’ nel nulla o meglio nel non possedere… e’ come diceva Gesu’.
BAUDRILLARD dice praticamente che questa era consumistica non vende il prodotto ma l’immagine del prodotto.
Rocco farebbe bene a leggersi la versione integrale di Matrix
http://mikeplato.myblog.it/2014/08/11/matrix-they-live-doppiaggio-sballato/
Che propio cita il sociologo .. le cose arrivano filtrate sempre qualcosa passa qualcosa e’ da ricercare.

VERSIONE INGLESE:
MORPHEUS: You have been living inside Baudrillard’s vision, inside the map, not the territory. This is Chicago as it exists today.

Dagli anni ottanta il sociologo tentò di integrare la visione marxista con la teoria del segno-valore. In base alla sua visione, i prodotti commerciali non sono caratterizzati dal valore d’uso, ovvero dalla funzionalità intrinseca all’oggetto, e dal valore di scambio, ovvero gli ulteriori significati astratti associati al bene, come sostenuto da Marx nella propria teoria dei beni, ma dal segno-valore, concetto interpretabile come espressione di significati e marchio di prestigio, acquisiti dal soggetto tramite il prodotto commerciale. Il fenomeno del segno-valore, nella visione di Baudrillard, è elemento essenziale e peculiare del prodotto, nell’attuale società consumistica, che orienta ed influenza il comportamento d’acquisto del consumatore. Nella società moderna il soggetto sociale si appropria di beni per ampliare la propria personalità e creare un’immagine di sé fittizia, da ostentare, che comprometterebbe, secondo Baudrillard, le relazioni sociali, causando un’implosione della società stessa, caratterizzata, nell’epoca contemporanea, dall’alienazione, dalla diffusione del conformismo e dell’omologazione sociale e valoriale e dalla fine della trascendenza, come impossibilità del soggetto di percepire bisogni autentici.

Siamo all’implosione di tutto quello che possediamo perche’ le cose ci possiedono noi non possediamo nulla e mai potremmo. Questa societa’ sta implodendo.

Che diceva S.Paolo.. quando sono debole allora sono forte.
Quando non hai nulla allora sei forte perche’ senza la materia che ti tiene ancorato al pianeta puoi andare ovunque.


« Con la modernità, in cui non smettiamo di accumulare, di aggiungere, di rilanciare, abbiamo disimparato che è la sottrazione a dare la forza, che dall’assenza nasce la potenza.
E per il fatto di non essere più capaci di affrontare la padronanza simbolica dell’assenza, oggi siamo immersi nell’illusione inversa, quella, disincantata, della proliferazione degli schermi e delle immagini »
Jean Baudrillard

  • Questa risposta è stata modificata 3 anni, 10 mesi fa da Siberian Khatru Siberian Khatru.