Rispondi a: La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

Home Forum SPIRITO La mente, i pensieri, il "padrone di casa" Rispondi a: La mente, i pensieri, il "padrone di casa"

#297629
Richard
Richard
Amministratore del forum

@prixi said:
[quote1382209434=Tru]
ste cose fanno veramente pensare che non siamo i nostri pensieri ma questi vengono da fuori ed ecco che capisci gesù .. perdona loro perche non sanno quello che fanno…come dice rocco bruno siamo solo lo strumento .. il cellulare ma chi parla è in un altra dimensione… quindi non puoi cambiare se non cambia ..l'altra dimensione. Bisognerebbe capire l'altra dimensione per cambiare qui.
[/quote1382209434]

credo sia ancora più semplice di così …
non c'è nulla da cambiare al di fuori di noi
e neppure noi dobbiamo, in fin dei conti, cambiare

l'intuizione che i pensieri non siamo noi, così come non siamo il corpo e non siamo la mente, dovrebbe bastare.

esatto anche per me
potremmo dire che la mente produce pensiero, ma noi, il nostro essere piu profondo, l’osservatore “senza tempo”, siamo al di sopra, dovremmo apprendere a controllare l’emergere del pensiero.
Per mia fortuna mi è sempre stato piuttosto facile, chiaramente ci sono degli eventi che ci preoccupano molto e diviene più difficile, ma in questi casi si deve capire che pre-occuparsi (come consigliava anche Cayce ad esempio) è inutile, le nostre energie psicofisiche vengono assorbite, meglio muoversi e occuparsi e aiutando anche gli altri nei loro problemi, potremmo scoprire che coincidentalmente troviamo un modo per superare i nostri (effetto “olografico”, “vasi comunicanti”..).

Quindi piuttosto meglio occuparsi anche nel fare qualcosa che non sia direttamente puntato al nostro problema, ma a favore di altri…perlomeno faciliterà il controllo delle pre-occupazioni del nostro emisfero sinistro che riempono la mente e assorbono inutilmente energie portandoci anche a ossessione compulsiva. Meglio anche pregare eventualmente, stimolare la nostra parte spirituale/mistica…

Una persona di mia conoscenza mi rispose tempo fa che non riesce, proprio non riesce a fermare quel flusso di pensieri, quella vocina interiore che le dice “dopo devi fare questo, domani quello, chissa come va quell’altro..ecc..”, ho posto la domanda poi anche ad altri e ho ricevuto la stessa risposta i e mi pare che sia piu facile nelle donne, che guardacaso se non erro piu facilmente soffrono di depressione.

Piuttosto è meglio farsi una bella corsetta e produrre cannabinoidi endogeni e godersi la sensazione che oltretutto libera dai pensieri continui…è davvero una piaga.

Anche per questo aiuta capire quanto in realtà si sa e si dibatte scientificamente/sperimentalmente su cosa sia la coscienza, può aiutare almeno ad avere il dubbio che ci si indentifichi un po troppo nel corpo “atomico/ondulatorio” e nella mente che ci assilla di pensieri.


  • Questa risposta è stata modificata 4 anni, 1 mese fa da Richard Richard.