Rispondi a: Umanite

Home Forum L’AGORÀ Umanite Rispondi a: Umanite

#299427
Manuelito
Manuelito
Partecipante

L’umanità è ancora in fasce, ancora infantile.. http://altrogiornale.org/mente-spazio-consapevolezza/

Secondo me la questione va guardata sotto un’ottica diversa.

Noi siamo chiamati a svolgere un doppio compito. Acquistare la consapevolezza di essere una singola unità ed operare per singole scelte in modo da ampliare il Creato (pensiero-azione-reazione) ma nello stesso tempo dovremmo riacquistare la consapevolezza che in realtà siamo tutti uno per operare al meglio.

Il fattore che contraddistingue marcatamente la densità a cui apparteniamo noi abitanti terrestri, è il perfezionamento dell’autoconsapevolezza. E’ questo fattore che gioca un ruolo fondamentale sulle scelte che poi verranno, che poi creeranno la polarità positiva, o negativa che sono il motore del Creato.
Sono d’accordo con la tesi che la consapevolezza possa essere misurata scientificamente da un punto di vista vibrazionale, in effetti tutto è vibrazione, solo a densità variabile.

Il problema, se problema deve essere, è proprio sulla manipolazione della vibrazione che fa da supporto ad una normale evoluzione.
E’ su di questo fattore che io insisto da un po’ di tempo.

Da un punto di vista “pratico” l’evoluzione vibrazionale si attiva tramite l’esperienza emozionale. Cioè, si è dovuto organizzare vari “reami” (a densità diverse) ognuno con peculiarità specifiche che faciliterebbero l’apprendimento emozionale per gradi.
In alcuni sistemi, fra cui il nostro Pianeta questo normale flusso di informazioni è stato deviato.

Non voglio discutere del perché sia capitato (ci vorrebbe troppo tempo e le informazioni sono troppo confuse) e non voglio nemmeno discutere sul chi abbia in principio deviato queste informazioni (ci perderemmo solo in una fitta nebbia di fumo) Il mio intento era solo quello di posizionare l’umano che sta sperimentando ora sulla Terra, in una posizione alquanto scomoda.
Questa posizione scomoda è, da almeno 76.000 anni, il motivo per cui varie Entità di densità elevata intervengono nelle nostre faccende. Sia quelle polarizzate positivamente (per cercar di dare una mano) che quelle negative (per approfittare della situazione)

L’umanite di cui parlavo e che ha dato il nome all’argomento che ho postato, nasce proprio da questi condizionamenti vibrazionali. Ed è radicata totalmente nell’umano (per questo l’ho chiamata umanite)
Questi condizionamenti hanno vari livelli di oppressione e formano una rete intricata di tradizioni, luoghi comuni e dogmi, che non sono nati per un caso, o perché così doveva andare, ma sono stati pensati, studiati, elaborati e messi in atto ancora oggi.

Questo flusso interrotto (o deviato) di informazioni, è il nostro vero tallone di Achille, è quel fattore che nei millenni ha determinato l’azzeramento delle civiltà e degli insegnamenti raggiunti fino a quel punto…per poi ricominciare daccapo.

C’è chi questa cosa la vede come una sfida e c’è chi la vede come un problema, a dire il vero la maggioranza dell’umanità questa cosa non la vede per nulla, pensa soprattutto di essere sfortunata, o di essere capitata all’inferno chissà per quale colpa.