Rispondi a: Umanite

Home Forum L’AGORA Umanite Rispondi a: Umanite

#299775
Manuelito
Manuelito
Partecipante

…ora siamo nel totale abbandono dopo il casino che hanno fatto ai tempi della bibbia, quegli insegnamenti sono stati utilizzati per dominare la gente con le religioni fino ai giorni nostri, io dico e pretendo che tornino giu a sistemare il casino che hanno fatto, ne va del loro onore, e che non si inventino altre scuse, quelle portate finora non reggono per nulla.

Io ho imparato ad assumere due punti di vista: Uno umano, l’altro “galattico”. Raramente i due punti di vista collimano, ma entrambi sono validi, dipende sempre da qualche prospettiva si vuol vedere la cosa.

Dal punto di vista umano, anche io sono molto incazzato, se tutto l’ambaradan di entità varie e pittoresche si fosse fatto una manica di cazzi suoi, ora forse staremmo molto meglio. Dalle rivelazioni a noi giunte, viene fuori un quadro che vede non una, non due, non dieci, ma forse cento civiltà extraplanetarie che hanno messo bocca nelle faccende terrestri. Alcune associate fra di loro in confederazioni, altre random.

Da quel che ho compreso, sul nostro Pianeta, tempo fa si è formata un’anomalia. Quando si forma un’anomalia, le altre entità in gioco approfittano della situazione, ognuno secondo il proprio punto di vista.
C’è chi è giunto per dominare un sistema giovane e compromesso, chi invece per dare una mano e c’è anche chi saltuariamente giunge qui per vari scopi personali.
L’influenza delle entità negative hanno causato parecchi problemi quaggiù, ma paradossalmente, forse i problemi più grossi sono stati causati da chi veniva qui con buone intenzioni. Non puoi andare su di un Pianeta già molto compromesso, dove la disparità regna sovrana, dove si stanno formando gruppi elitari e svelare la matrice.

Ra, nelle sue canalizzazioni esordisce proprio scusandosi per l’inconveniente, in pratica dice: “… eravamo venuti per dare una mano, ma siamo stati fraintesi…” e io mi chiedo: “Ma porca troia, anche un bambino di terza potrebbe arrivare a capire che, nella situazione in cui si trovava la coscienza delle entità che abitavano il nostro Pianeta all’epoca, un intervento del genere avrebbe creato più danni che altro, è mai possibile che non ci abbia pensato Ra, un’ entità di sesto livello?

E, sempre dal punto di vista umano, se l’obiettivo è quello di dare la possibilità a tutte le entità di giocare regolarmente per avere la possibilità di guadagnare conoscenza, che si trasformerà poi in una differente vibrazione utile per il passaggio di livello, perché nessuno ha interrotto questo gioco così compromesso e sotto un certo punto di vista, inutile?
Si, sembrerebbe che i cicli d’evoluzione sul nostro Pianeta non funzionino a dovere e non c’è bisogno di sapere che alla fine, tirando le somme, solo pochi saranno riusciti a raggiungere le vibrazione necessaria a proseguire nei livelli successivi, basta guardarsi attorno. L’umano è ancora un bambino scemo e pauroso, nonostante abbia già concluso quasi un ciclo maggiore di esperienze.

In altri sistemi (anche negativi) le entità vanno ad una velocità maggiore rispetto ai terrestri e sembrerebbe quasi che a nessuno freghi una mazza.
Dal punto di vista galattico la situazione muta completamente. E’ un gioco cazzo e tutti sembrano trattarlo come tale. Niente è irrimediabile, niente è drastico, niente in realtà è drammatico quanto nel gioco potrebbe apparire. Tutti i casini successi sulla Terra, tutto sommato, vengono interpretati come occasioni. Occasioni che creano una crisi, crisi che crea opportunità., opportunità che crea azione, azione che crea reazione. A disposizione c’è tutto il tempo dell’Universo per cui nessuno si allarma più di tanto. Certo le entità polarizzate positivamente sono sempre alla ricerca di un metodo valido per darci un po’ di sollievo, ma sanno che in fin dei conti nessuno davvero si fa male.
Forse, noi umani, non saremo mai in grado di svilupparci come entità planetaria, visto la nostra predominante frammentazione, ma qui i singoli riescono ad arrivare ad alte vette di vibrazione proprio per il fatto che qui si lavora molto nel torbido.

Gli erranti ad esempio, vedono questa occasione che si è venuta a creare qui sulla Terra come una ghiotta opportunità di essere di servizio agli altri. C’è chi la vede come una sfida, chi invece come una missione, chi solo come una buona opportunità di servire il Creatore.

In definitiva, dal punto di vista umano, la Terra appare (come dice Rebel) una grossa discarica per anime “tarde” e “somare”, dal punto di vista galattico invece il nostro Pianeta viene visto come un corso full immersion… che solo i veri cazzuti riescono a venirne a capo.

Poi non dimentichiamo che il libero arbitrio è una delle Leggi più difficili da rispettare quando si è incarnati.