Rispondi a: Lo sapevi ???

Home Forum L’AGORA Lo sapevi ??? Rispondi a: Lo sapevi ???

#300756

orsoinpiedi
Partecipante

Fca, “Ferrari valuta trasferimento sede fiscale all’estero per pagare meno tasse”

Ferrari sta valutando la possibilità di trasferire la residenza fiscale all’estero per risparmiare sulle tasse, in vista della separazione da Fiat Chrysler. Lo scrive l’agenzia Bloomberg, citando fonti vicine al dossier secondo cui “sul tavolo ci sono varie opzioni” e una decisione verrà presa nei prossimi mesi. Un eventuale trasferimento, precisano le fonti, non avrebbe “alcun impatto sulle attività manifatturiere e di ingegneria a Maranello“. Secondo Bloomberg il Cavallino rampante potrebbe seguire l’esempio della casa madre, che dopo la fusione con Chrysler ha preso la sede legale in Olanda, residenza fiscale a Londra ed è quotata, oltre che a Piazza Affari, anche a New York.

Bloomberg – la cui indiscrezione arriva il giorno dopo le nuove norme decise dall’Ecofin per contrastare l’elusione fiscale da parte delle multinazionali – ricorda che Fca e Cnh beneficeranno l’anno prossimo del taglio della tassa sui profitti di impresa dal 21 al 20% deciso dal governo di David Cameron, che intende anche ridurre al 10% l’aliquota di imposta sui brevetti. In Italia, in base alle classifiche internazionali della Banca mondiale, il livello medio di tassazione sulle aziende è invece del 31,4 per cento.

Come è noto, l’anno prossimo la Rossa di Maranello verrà separata da Fca e il 10% della società sarà quotato in Borsa a New York e su un listino europeo. La strada intrapresa dal gruppo guidato da Sergio Marchionne, che dopo aver accompagnato all’uscita Luca Cordero di Montezemolo ora è anche presidente di Ferrari, prevede che prima dello sbarco a Wall Street il cavallino giri all’azionista Fca – Fiat Chrysler un maxi dividendo da 2,25 miliardi di euro e per farlo emetterà, per la prima volta nella storia di Maranello, un prestito obbligazionario.

Fonte http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/10/fca-ferrari-valuta-trasferimento-sede-fiscale-allestero-per-pagare-meno-tasse/1261547/

Cosa dire di questa cosa?Una vera leggenda italiana,il fiore all’occhiello dell’italia va all’estero per merito di Marchionne(mi fa persino schifo pronunciare il suo nome)Un uomo che pensa solo al profitto e non ha nessun altro valore morale.Forse non ha mai sentito i messaggi del Santo Padre,sull’essere troppo attaccati ai soldi:
Papa Francesco: “L’idolatria del denaro è la radice di tutti i mali”. E attacca i “cultori dei soldi” dentro la Chiesa
“Dall’idolatria del denaro nascono mali come la vanità e l’orgoglio”, che fanno male alla società, ha detto Francesco nella sua omelia di questa mattina a Santa Marta, partendo dalle parole di San Paolo sul rapporto “fra la strada di Gesù Cristo e il denaro”. C’è qualcosa “nell’atteggiamento di amore verso il denaro – ha osservato – che ci allontana da Dio”. Ci sono “tante malattie, tanti peccati”, che nascono dall’amore per il denaro. “Ma Gesù – ha detto – su questo sottolinea tanto”. Infatti “l’avidità del denaro è la radice di tutti i mali”
da http://www.huffingtonpost.it/2013/09/20/papa-francesco-idolatria-denaro-radice-tutti-i-mali_n_3960008.html

Ancora:
Il Pontefice non usa le mezze misure. Le ideologie che difendono l’autonomia assoluta dei mercati e della speculazione finanziaria “hanno creato un mondo dove i guadagni di pochi crescono esponenzialmente e quelli della maggioranza si collocano sempre più distanti dal benessere della minoranza felice”. E questa economia dell’iniquità “uccide”. Chi pensa che il mercato si regoli da solo creando equità (“opinione mai provata dai fatti”) esprime “una fiducia grossolana e ingenua nella bontà di coloro che detengono il potere economico”. Parole pesantissime per quello che pare il pensiero dominante dei nostri tempi. La realtà, dice l’esortazione apostolica, è che “adoriamo il nuovo vitello d’oro nel feticismo del denaro e nella dittatura di un’economia senza volto”.

In questa giungla di valori – prosegue il Papa – si sono diffusi “una corruzione ramificata e un’evasione fiscale egoista, che hanno assunto dimensioni mondiali e una brama del potere e dell’avere senza limiti che tende a fagocitare tutto al fine di accrescere i benefici”. Il risultato è scontato: “qualunque cosa che sia fragile, come l’ambiente, rimane indifesa rispetto agli interessi del mercato divinizzato, trasformati in regola assoluta”. Che fare? Serve “ una riforma finanziaria che non ignori l’etica”. Ma per farla – dice Papa Francesco – c’è bisogno “di un vigoroso cambio di atteggiamento da parte dei dirigenti politici, che esorto ad affrontare questa sfida con determinazione e con lungimiranza, senza ignorare, naturalmente, la specificità di ogni contesto. Il denaro deve servire e non governare!”.
da http://www.repubblica.it/economia/2013/11/27/news/il_papa_contro_finanza_selvaggia_il_denaro_serve_non_governa-72054640/

Ecco casa è Marchionne,una bestia senza anima!I suoi lavoratori solo schiavi della gleba!

orso in piedi

P.s ma gli Agnelli non sono assidui frequentatori del bilderberg?Ora si capiscono tante cose.

Una cosa possiamo fare:non comprare piu macchine con marchio Fiat