Rispondi a: Intelligenza Aliena

Home Forum EXTRA TERRA Intelligenza Aliena Rispondi a: Intelligenza Aliena

#30099
giusparsifal
giusparsifal
Partecipante

[quote1277458261=Aldebaran]

Noi umani, siamo aggressivi e predatori.

Questo è quello che io penso.
[/quote1277458261]

Io credo che noi umani siamo esattamente come dovremmo essere. La questione fondamentale che ci “lega” al nostro modo di essere è quella dell'energia.
Fateci caso, a sire il vero sto facendo la scoperta dell'acqua calda, ma tutto ruota attorno all'energia.
E non mi riferisco a petrolio ecc. ma ad un “semplice” (vallo a dire a certe popolazioni) atto che compiamo quotidianamente: nutrirci.
La cosa ci risalta più immediatamente agli occhi quando guardiamo gli animali ma benchè noi umani si sia costruito un sistema molto complesso, fondamentalmente il motivo che ci spinge a lavorare ecc. è legato strettamente al fatto che dobbiamo fornire di energia il nostro corpo.
TUTTO si riduce a questo. Ovvio che “superato” questo problema di base nuove sfide ed interessi vengono a porsi al nostro cospetto.
Anche l'animale che ha mangiato può dedicarsi al gioco, alla pulizia ed al resto.
Il mondo esterno ben riflette questa questione. Siccome costruiamo a nostra immagine e somiglianza anche i macchinari “soffrono” dello stesso problema. Ma se per i macchinari si prospettano tecnologie rivoluzionarie in grado di accaparrarsi l'energia sufficiente attraverso fonti potenzialmente infinite, non ci preoccupiamo affatto come risolvere questo “problema” per quanto riguarda noi stessi.
Forse pensiamo che una soluzione non esista. La tecnica di rimirare il sole, o il caso di quell'uomo indiano che non si nutre (che condizione invidiabile!) da oltre 70 anni rimangono casi limite.
Certo, in accordo con La Profezia di Celestino, già fornire i macchinari di fonti di energia illimitate (e lasciare che essi prendano il nostro posto nella produzione) è un passo in avanti.
Solo che nella Profezia si arriva al punto ultimo di “Ascensione”.
Forse, su questo pianeta, non c'è soluzione. Dobbiamo procurarci cibo costantemente e la soddisfazione di questo bisogno “fondamentale” porta alla nascita di nuovi bisogni.
Purtroppo, essendo soli, non possiamo confrontarci, non sappiamo (in concreto e conclamato) se esistono forme di esistenza materiali che hanno superato il bisogno fondamentale.
Però sono convinto che l'uomo faccia del suo meglio, per come è stata impostata la vita sul pianeta e per come questa forma di vita è stata costruita.
Certo, a differenza (almeno pensiamo) degli animali l'uomo ha coscienza e la possibilità di “trascendere”.
Ma vi ci vedete a trascendere senza aver mangiato e bevuto?