Rispondi a: ASTRONAVI SU SATURNO?

Home Forum EXTRA TERRA ASTRONAVI SU SATURNO? Rispondi a: ASTRONAVI SU SATURNO?

#30168
Richard
Richard
Amministratore del forum

Hoagland alla fine ha ripreso i contatti con DiPietro e Molenaar come conseguenza diretta del suo lavoro su “La Cosa fra gli Anelli di Saturno” [6], un grande oggetto che emetteva livelli molto alti di frequenze radio senza nessuna apparente ragione. Raffinando la propria ricerca, Hoagland è stato attratto verso il bordo degli anelli, dove poteva vagamente evidenziare una serie di piccoli satelliti, o oggetti, che potevano fornire un'ulteriore prova per il mistero. (È bene far notare qui che dopo che Hoagland aveva lanciato il sasso con la “Cosa fra gli Anelli”, Richard Boylan, Dottore in Fisica, [il quale suggerisce fortemente che essa si tratti di un vascello extraterrestre di qualche sorta, per via delle sue manovre erratiche e delle sue proprietà di enigmatiche] ha iniziato a sostenerlo).
http://www.stazioneceleste.it/articoli/wilcock/wilcock_CambioEra_08.htm

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.4844
Prima di lanciarci nella descrizione di queste connessioni, dobbiamo coprire un altro aspetto del modello di Pasichnyk. Abbiamo visto che quando una unità di coscienza non è totalmente “polarizzata”, i suoi campi entrano attraverso entrambi i poli nord e sud, quindi si diffondono per creare forme come l'icosaedro.

Comunque, l'asse rotazionale rimarrà sempre nel campo come “linea” chiaramente visibile che attraversa la sfera da sopra a sotto. In modo similare, dice Pasichnyk, la formazione ad “anello” che può essere vista attorno ad un pianeta come Saturno, è fromata dalle stesse forze energetiche.
..
Con questo nuovo pezzo di dati in mente, possiamo procedere. Benchè molte persone credono che solo Saturno abbia gli anelli, Pasichnyk riassume ricerche recenti mostrando che tutti i pianeti evidenzino qualche forma di anello o almeno di “corrente ad anello” di energia nelle regioni equatoriali.

https://www.altrogiornale.org/_/content/content.php?content.542
3. Assi magnetico e rotazionale identici. Misurazioni satellitare hanno confermato che su Saturno l'asse magnetico è precisamente allineato con l'asse rotazionale. Questa è una sorpresa per i modelli correnti, in quanto normalmente questi campi sono fuori asse tra loro. Nel nuovo modello, questo preciso allineamento potrebbe essere la ragione per la prominenza degli anelli di Saturno; i campi si allineano perfettamente per crearli.

4. Formazioni intrecciate nell'anello F. Questi strani “nodi” intrecciati sono stati osservati dalla Voyager 1 ma non nelle immagini della Voyager 2. Questa struttura tridimensionale non dovrebbe esistere se gli anelli fossero semplicemente composti da polvere e gas; suggerisce un complesso campo magnetico vorticoso, come troviamo nel nuovo modello che descrive due campi magnetici differenti e controrotanti che interagiscono.

Gli anelli mostrano la distorsione eterica prodotta dalla rotazione di Saturno
e mi sa che non è così falso che sugli anelli possano sostare astronavi..