Rispondi a: Cosa c'è alle porte del nostro sistema solare?…NIBIRU?

Home Forum EXTRA TERRA Cosa c'è alle porte del nostro sistema solare?…NIBIRU? Rispondi a: Cosa c'è alle porte del nostro sistema solare?…NIBIRU?

#30455
Richard
Richard
Amministratore del forum

pensa anche che il nostro sistema solare si sposta in zone energeticamente diverse della Galassia, ci sono tante cose che vanno ancora ben comprese
https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5705.10

https://www.altrogiornale.org/news.php?extend.5721.10

sarebbe bello saperne di piu sulle analisi di Haramein

http://ufoplanet.ufoforum.it/headlines/articolo_view.asp?ARTICOLO_ID=8452
Obiettivi scientifici dell'SDO.

SDO ci aiuterà a comprendere il perché delle variazioni del campo magnetico solare. Esso determinerà come è generato e strutturato il campo magnetico e come l'energia magnetica immagazzinata viene rilasciata nell'eliosfera e nello spazio vicino alla Terra. I dati e l'analisi dell'SDO ci aiuteranno anche a sviluppare la capacità di prevedere le variazioni solari che influenzano la vita sulla Terra e sui sistemi tecnologici.

L'SDO misurerà le proprietà del Sole e dell'attività solare. Ci sono pochi tipi di misure da fare, ma verranno prese in grandi quantità. Ad esempio, la velocità superficiale sarà misurata con l'HMI. Questi dati potranno essere utilizzati per molti studi diversi. Una è la velocità di rotazione superficiale, che deve essere sottratta per studiare le altre caratteristiche. Dopo aver sottratto la velocità di rotazione, si riescono a calcolare la velocità di oscillazione ed i fenomeni convettivi. Questi ultimi hanno l'aspetto di ondate di nubi in tempesta che coprono la superficie solare. Gas caldo si sposta verso l'alto al centro delle onde e verso il basso lungo i bordi, proprio come nell'acqua bollente. Analizzando queste velocità si potrà vedere come le macchie solari influiscono sulle zone di convezione. Guardando una lunga sequenza di dati (più di 30 giorni), si vedranno le oscillazioni del Sole (come nella foto). Questi dati potranno essere utilizzati per studiare l'interno del Sole.

Gli obiettivi scientifici del progetto SDO sono di migliorare la nostra comprensione su:

1. Quali meccanismi sono all'origine del ciclo quasi-periodico di 11 anni dell'attività solare?
2. Come è sintetizzato, concentrato e diffuso su tutta la superficie solare il flusso magnetico della regione attiva?
3. Come riesce la riconnessione magnetica su piccola scala ad influire sulla topologia del campo su larga scala scala e come influisce sul riscaldamento della corona e sull'accelerazione del vento solare?
4. Dove nascono le variazioni osservate dell'irradianza spettrale EUV e come si relaziona ai cicli dell'attività magnetica?
5. Quali configurazioni del campo magnetico causano le CME, espulsioni di massa coronali, ed i lampi che producono particelle energetiche e radiazioni?
6. è possibile determinare la struttura e la dinamica del vento solare vicino alla Terra dalla configurazione del campo magnetico e dalla struttura atmosferica in prossimità della superficie solare?
7. Quando si verifica dell'attività, è possibile effettuare accurate e affidabili previsioni del tempo spaziale e del clima?