Rispondi a: Vita dopo la morte

Home Forum SPIRITO Vita dopo la morte Rispondi a: Vita dopo la morte

#304852
Wind
Wind
Partecipante

L’ho vissuto Erre Esse, non si scherza su queste cose, tocca dire la Verità, per il Rispetto che ho di codesto meraviglioso forum e soprattutto per la persona Pregevole del suo Amministratore, come penso anche quello scienziato non abbia mentito, ma siccome le nostre esperienze sono completamente diverse, questa è la prova che quello che crediamo di essere quando vestiamo il corpo di carne ed ossa, tale e quale poi ci ritroviamo nel nostro Aldilà molto personale, la nostra Esistenza è preziosissima e va difesa sempre, e tocca trovare anche il tempo di fare Meditazione personale, essenziale non solo per acquisire sempre più Consapevolezza di noi stessi ma ci toglie di dosso anche lo stress, farsi prendere dalle cose che ci capitano quotidianamente, abbiamo bisogno di una mezzora di pace con noi stessi, ci è dovuto, altrimenti non possiamo scegliere nè decidere delle nostre Azioni che non riguardano solo noi, ma anche le nostre medesime famiglie che bene o male ne sono coinvolte pur non desiderandolo affatto.
Quando si inizia il Dialogo interiore con noi stessi diventiamo automaticamente degli “originali” perchè nessuno fa la medesima esperienza e seppur la facesse ne trae le proprie conclusioni logiche ed emotive rispetto al suo stato coscienziale dovuto alle nostre tantissime esistenze passate e future.
Vi sono troppi luoghi comuni che ci trasciniamo da secoli appresso, anche se sappiamo in noi stessi che non sono verità, ma per abitudine, convenzione sociale, perchè abbiamo paura del Giudizio altrui, allora lasciamo che ci appesantiscano ma non siamo felici, la nostra Morale va riveduta e corretta in molti suoi aspetti, ma ciò succede in automatico quando entri in quella porta buia, dove solo tu puoi entrare e chiedi a te stesso: Perchè?
A volte ricevi delle risposte che non ti saresti manco sognato e fuori completamente da ogni mentalità terrestre, a volte ci si chiede l’ovvio… ma non fa parte dei canoni del comune pensare, ed allora si agisce ma nessuno saprà mai perchè abbiamo fatto quella tale scelta e neppure il perchè, non la capirebbero mai!