Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#305890
camillo
camillo
Partecipante

@richard said:
http://www.edgarcayce.it/media/Atlantidec.htm
Nel 1932 Cayce dichiarò che le anime di Atlantide si stavano reincarnando sulla Terra e “stanno esercitando e eserciteranno un‘influenza sugli eventi del mondo attuale.” Cayce insegnò che in una nuova era di rapido avvento tutti i poteri e le consapevolezze conosciute ad Atlantide sarebbero tornati da noi. Allora essi avevano portato alla distruzione. Come li useremo noi adesso ? Egli spiegò che riacquisteremo la nostra capacità di avere una consapevolezza cosciente della nostra unione con le forze della Natura e le Forze Cosmiche e saremo in grado di usare questa consapevolezza per prenderci cura delle nostre necessità materiali.

Caro Richard Il problema è che bisogna evitare di ripetere gli stessi errori.
L’apertura del Grande Portale essendo l’evento top di un pianeta ha molte fasi.
Intanto occorre che le influenze planetarie siano favorevoli, quindi occorre partire nel ciclo opposto al Kaly Juga e fin qui ci siamo.
Poi occorre che l’evoluzione del pianeta sia tale da avere una massa mentale enorme oggi abbiamo 7 miliardi di persone di cui almeno la metà, se rindirizzate in senso altruistico lo capiscono e sono disponibili ad accoglierlo, anche qui ci siamo.
Poi occorre che le varie forze Economiche, politiche, religiose non possano bloccare il processo che deve essere mondial, e anche qui ci siamo abbastanza con Internet e i traduttori delle lingue.
Oggi abbiamo già avuto l’incarnazione di molte anime evolute del passato, certo che a guardare il mondo così com’è oggi sembra un fallimento, ma c’era di peggio (Immagina solo se Hitler avesse vinto o molto altro).
Stiamo entrando nella seconda fase, per il pianeta Terra è opportuno renderla un po’ più lunga nel tempo. Mi spiego esiste un evento marcatore del cambiamento, “L’introduzione di una fonte energetica FREE ENERGY”
Energie a basso costo possono derivare da molte parti, molte come il nucleare si sono rivelate molto più pericolose del previsto. Altre come il fotovoltaico sono ancora troppo costose (per il momento) e comunque quantitativamente modeste. Il vento si è rivelato un buon sistema ma non è così facile da farsi.
Fusione fredda, QEG, MEG, Raggio Disgregatore ecc. sono tutte novità che però sono legate al campo eterico che la scienza fisica attuale neppure prende in considerazione; eventuali effetti collaterali negativi ci piomberebbero addosso peggio del buco dell’ozono. In più tutte queste strane invenzioni operando con energia sottile (orgonica o manasica o… ) danno luogo a macchinari che si legano alla mente dell’operatore. Questi individui detti “ATTIVATORI” possono essere inconsapevoli come nel caso della cella Joe o perfettamente coscienti come nel recente caso del “disintegratore ad antimateria derivato da Maiorana”, se leggete il libro “Il dito di Dio” di recente pubblicazione vedrete cha alla fine il costruttore della macchina Peliza dichiara apertamente di essere un “attivatore” e la macchina ubbidisce al suo volere mentale.
Purtroppo quando introdurremo la vera incredibile Fre ENERGY saremo costretti a prendere atto del fenomeno degli ATTIVATORI. Ad Atlantide le macchine erano un ibrido poca meccanica e tanta attivazione.
Gli attivatori possono essere su una linea altruistica o egocentrica (Lato oscuro della coscienza) Viste le potenzialità di queste macchine (Vedi libro il dito di DIO) se l’attivatore impazzisce il disastro non è semplicemente grave ma potrebbe essere planetario, insomma l’introduzione di queste forme di energie libere è faccenda MOLTO DELICATA.
Penso che per il pianeta Terra convenga creare una fase di passaggio introducendo una forma di energia libera del tipo meccanico che funziona indipendentemente dalla presenza di attivatori secondo le care vecchie leggi della fisica classica attuale.
L’ideale sarebbe una macchina in grado di ricavare energia dal calore atmosferico con un artificio che sfrutta lo sfasamento di riequilibrio. Ma gari ne parlo in seguito.
http://www.rosch.ag/index.php/en/entwicklungen/aufriebskraftwerk