Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#306157

orsoinpiedi
Partecipante

Citazioni sul Nuovo Ordine Mondiale:

Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che fanno produrre gli avvenimenti; un gruppo un po’ più importante che veglia alla loro esecuzione e assiste al loro compimento, e infine una vasta che maggioranza che giammai sarà cià che in realtà è accaduto. (Nicholas Murray Butler)

”Ci stiamo avvicinando ad un cambiamento globale, l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è la crisi delle superpotenze che, poi si dilagherà in tutto il mondo ed allora sarà accettato un unico governo mondiale.” – David Rockfeller –

”Alcuni credono che la mia famiglia sia collegata ad argomenti quali l’occulto e la cospirazione, azioni finalizzate alla caduta del governo statunitense. Io e la mia famiglia siamo accusati di volere sviluppare una struttura socio-economica e politica il cui fine è controllare il mondo. Se questa è l’accusa, mi dichiaro reo confesso.” (Le mie memorie, pg. 405) – David Rockfeller –

”Sono molto riconoscente ai direttori del Washington Post, del New York Times e del Time Magazine per avere presenziato alle nostre riunioni e avere rispettato la promessa di assoluta discrezione e riservatezza a riguardo per quasi quarant’anni sarebbe stato impossibile lo sviluppo della nostra società sotto la luce dei riflettori in tutti questi anni. Sono certo che il mondo odierno sia pronto alla progrezione unanime verso la creazione di un solo grande governo mondiale. Si tratterà di un’entità sovranazionale controllata da un’élite intellettuale e imprenditoriale accuratamente scelta, la gestazione sarà in mano alle banche. Credo che questo mio progetto sia di gran lunga preferibile all’auto-determinazione nazionale esercitata in tutti questi secoli. (Convegno del Gruppo Bilderberg del giugno 1991 a Baden, Germania)- David Rockfeller –

”Quello che ogni uomo teme è l’ignoto. Quando questo scenario si presenta si rinuncia volentieri ai propri diritti in cambio della garanzia del proprio benessere assicurata dal Governo Mondiale” (Henry Kissinger, Evian, Francia, 1991).

”Avremo un governo mondiale, che vi piaccia o no. La sola questione che si pone è di sapere se questo governo mondiale sarà stabilito col consenso o con la forza.”

– James Warburg, banchiere, di fronte al Senato USA, 17 febbraio 1950

”Non avrei mai acconsentito alla formulazione della CIA nel 1947, se avessi saputo che si sarebbe trasformata in una Gestapo americana.”

– Harry Truman (1961)

”Gli interessi dietro l’Amministrazione Bush, come il CFR, la Commissione Trilaterale -fondata da Brzezinski per conto di David Rockefeller- e il gruppo Bilderberg, si sono preparati e ora si stanno muovendosi verso l’implementazione di una dittatura globale entro i prossimi 5 anni. Non stanno combattendo contro il terrorismo. Stanno combattendo contro i cittadini.”

– Dr. Johannes B. Koeppl, Ph.D., ufficiale del ministro della difesa tedesco e consigliere per l’ex segratario generale NATO Manfred Werne

”Oggi gli americani si sentirebbero oltraggiati se le truppe delle Nazioni Unite entrassero a Los Angeles per ristabilire l’ordine; domani essi ne saranno grati. Ciò è particolarmente vero se alla gente viene detto che c’è un pericolo esterno imminente, vero o inventato che sia, che minaccia le loro stesse vite. Allora tutti i popoli pregheranno i propri leaders perché li proteggano da questo demone. L’unica cosa che ogni uomo teme è l’ignoto. Quando questo scenario si presenta si rinuncia volentieri ai propri diritti in cambio della garanzia del proprio benessere concessa dal Governo Mondiale.”

– Henry Kissinger in un discorso durante un incontro del gruppo Bilderberg a Evian, Francia, 21 maggio 1992.

All’insaputa di Kissinger, il suo discorso fu registrato da un delegato svizzero durante il meeting.

“Dietro l’apparente governo siede un governo invisibile che non ha alcuna fedeltà e non riconosce alcuna responsabilità verso il popolo”.

Il presidente Theodore Roosevelt

“Andremo insieme verso questo nuovo ordine mondiale. E nessuno, insisto, nessuno potrà opporsi”

– Sarkozy –

“Dietro l’apparente governo siede un governo invisibile che non ha alcuna fedeltà e non riconosce alcuna responsabilità verso il popolo”.

Il presidente Theodore Roosevelt

Avremo un governo mondiale, che vi piaccia o no. La sola questione che si pone è di sapere se questo governo mondiale sarà stabilito col consenso o con la forza.

– James Warburg, banchiere, di fronte al Senato USA, 17 febbraio 1950 –

“Il governo mondiale è vicino, di fatto, è inevitabile. Nessuna discussione a favore o contro può cambiare questa realtà.”

1985 – Norman Cousins, Presidente Onorario della Planetary Citizens for the World We Chose, viene citato in Human Events.

“dobbiamo unirci assieme agli altri paesi per produrre un nuovo ordine del mondo.. Al concetto limitato di sovranità nazionale non deve essere consentito di ridurre questo dovere.”

1975 – Al Congresso, 32 Senatori e 92 Deputati sottoscrivono A Declaration of Interdependence, scritta dallo storico Henry Steele Commager.

“l’immersione della sovranità statunitense e dell’indipendenza nazionale in un unico onnipotente governo mondiale..”

1975 – L’Ammiraglio della Marina in pensione Chester Ward, ex Presidente del Tribunale Supremo Militare degli Stati Uniti ed ex membro del CFR, scrive in un saggio che l’obiettivo del CFR.

“la ‘casa dell’ordine mondiale’ dovrà essere costruita dalle fondamenta verso l’alto piuttosto che dall’alto verso il basso.. ma una fine alla sovranità nazionale, corrodendola un pò alla volta, verrà realizzata molto più dell’ormai antiquato attacco frontale.”

Aprile 1974 — L’articolo The Hard Road to World Order dell’autore Richard Gardner, ex vice-sostituto del Segretariato degli Stati Uniti, e membro della Trilaterale e del CFR, viene pubblicato sulla rivista Foreign Affairs.

“La più potente cricca tra questi gruppi elitari hanno un obiettivo in comune – vogliono ottenere la resa della sovranità dell’indipendenza nazionale degli Stati Uniti. Una seconda cricca di membri internazionali del CFR comprende i banchieri internazionali di Wall Street e i loro agenti chiave. In primo luogo, vogliono che il monopolio bancario mondiale da qualsiasi potenza finisca sotto il controllo del governo mondiale.”

Il contrammiraglio Chester Ward, un ex membro del CFR per 16 anni, mise in guardia il popolo americano sulle intenzioni dell’organizzazione

“Il mondo è pronto per raggiungere un governo mondiale. La sovranità sovranazionale di una elite intellettuale e di banchieri mondiali è sicuramente preferibile all’autodeterminazione nazionale praticata nei secoli passati .”

– David Rockefeller, 1991 –

“… IL GOVERNO MONDIALE E’ INEVITABILE. NASCERA’ IN UNO DEI SEGUENTI MODI: O COME IMPERO MONDIALE, CON SCHIAVITU’ DI MASSA IMPOSTA DALLA VITTORIA DI UNA TERZA GUERRA MONDIALE, O PUO’ PRENDERE LA FORMA DI REPUBBLICA FEDERALE MONDIALE, INSTAURATA ATTRAVERSO UN’INTEGRAZIONE GRADUALE DELLE NAZIONI UNITE…”, IL PROF. GIOVANNI ANTONIO BORGHESE, DELL’UNIVERSITA’ DI CHICAGO, NONCHE’ SEGRETARIO GENERALE DEL COMITATO PER L’ELABORAZIONE DI UNA COSTITUZIONE MONDIALE; LIBRO INTITOLATO ” FOUNDATIONS OF THE WORLD REPUBLIC”, 1953

Cosa ne dici Camillo,le mie sono solo fantasie?