Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#306182
camillo
camillo
Partecipante

Scusa ho detto che tu sei libero di pensare, non che hai pensato.
Era un modo di dire non un’affermazione.
La questione è questa io insisto per parlare del terrorismo come derivato per la stragrande maggioranza da l’indottrinamento religioso, tu sembri propenso a dare la colpa maggiore a fattori esterni, che certamente esistono e agiscono ma a mio avviso qui c’entrano poco.
Spero di essere stato chiaro.
Insomma la colpa di CHARLIE è per il 90% della modalità di interpretazione e propagazione della religione islamica che da sempre ha agito con la forza nella sua espansione.

L’atteggiamento del primo ministro turco è un classico e manifesta la stupida ignoranza e la pretesa che nessuno possa contraddirlo. Come starai notando questa volta ha fatto fiasco gli sono tutti contro: Papa, USA, ONU, Unione europea. Ma lui starà saldo per un po’… offeso. Come osano? Questo è proprio l’atteggiamento dell’islam: Io ho la verità, la donna deve essere sottomessa, la religione è una sola, nessuno può sposare altre persone di fede diversa, noi non vogliamo chiese ecc.
Questa è la linea ufficiale che emerge in questo momento storico facendo la media dei vari stati. (Alcuni stati per fortuna sono più tolleranti altri… da cancellare)
La linea è supportata dall’enorme potere dato loro dal denaro derivato dal petrolio. I nostri giornali, le squadre di calcio, le grosse industrie sono tutte invase dai loro finanziamenti e condizionamenti. Per me gran parte del terrorismo riceve soldi sottobanco da loro.