Rispondi a: Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse

Home Forum L’AGORÀ Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse Rispondi a: Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse

#306498

orsoinpiedi
Partecipante

La vera politica degli USA

Come gli USA preparano la guerra

Ora chiediamoci:chi comanda negli USA?Quanti uomini della Goldman Sachs si sono succeduti nei vari governi?
Cito da http://www.lookoutnews.it/usa-2016-goldman-sachs-clinton-omalley-warren/
Il ruolo della Goldman Sachs e le “revolving doors”

“La Goldman Sachs è la più attiva banca d’affari mondiale, con asset per ben 860 miliardi di dollari. Contribuisce generosamente alle campagne dei candidati alla presidenza e, secondo il Washington Examiner, è stata il principale contribuente nella scorsa campagna elettorale di Barack Obama. Più volte, i suoi alti dirigenti hanno ricoperto la carica di Segretario al Tesoro, cioè la “cassa” degli Stati Uniti, e di altre importanti cariche nell’amministrazione finanziaria. Questo ha generato, per via del loro andirivieni tra banca a amministrazione e per l’alto numero di suoi funzionari nei più svariati posti di comando, il tanto criticato fenomeno delle Revolving Doors o quello chiamato direttamente “government Sachs”.

Suoi dirigenti di svariate nazionalità sono giunti anche oltreoceano, posizionandosi alla guida dei più grandi istituti di credito, comprese le banche centrali, così come alla guida di governi. Ad esempio, il presidente della BCE e quello della Banca d’Inghilterra, le due più importanti istituzioni finanziarie europee.

Suo dirigente era il già citato Segretario al Tesoro che perorò con Clinton l’abrogazione della Glass-Steagall. E suo dirigente era anche l’altro Segretario al Tesoro, Paul Paulson, che gestì l’avvio della crisi dei mutui sub-prime in evidente conflitto d’interessi, dato che vi era largamente coinvolta proprio la Goldman Sachs (la banca aveva dato per sicuri gli investimenti speculativi fino a un giorno prima che la crisi scoppiasse con il fallimento della Lehamn Brothers, e aveva piazzato suoi credit swap speculativi per miliardi di dollari nel portafoglio della AIG, American International Group, l’assicurazione che con il proprio fallimento ampliò esponenzialmente l’effetto a catena della crisi).

Per non dire, giungendo all’attualità, che la Goldman Sachs ha consigliato dal 1998 al 2009 il governo greco su come camuffare i conti, finendo poi per creare falsi attivi con l’offerta, anche in questo caso, di credit default swap, mentre a guidare l’Agenzia di Gestione del Debito Pubblico vi era un altro suo ex funzionario.”

Il potere finanziario negli USA è fortissimo,ma è anche vero che il potere finanziario,sempre negli USA, è strattamente legato al potere militare.
La politica, in tutto questo, è solo lo specchietto per le allodole.
Tirate voi le conseguenze.