Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#307436
camillo
camillo
Partecipante

Bhe il discorso ci sta, ma se cominciamo con le analisi storiche e relative colpe non è più finita. Il punto è che le civiltà più scolarizzate ed evolute dominano quelle meno scolarizzati ma magari più ecologicamente evolute come nel caso dei pellirossa.

Il punto non è quello di continuare a stracciarsi le vesti ma cosa si può fare ora.
Cominciamo col dire che i buonisti hanno fatto delle leggi umanitarie ZOPPE CARENTI e senza usare anche il cervello. In questo momento gli altri paesi si rifiutano di ricevere i CLANDESTINI (che sono la stragrande maggioranza) Ma in realtà lo faranno anchre con gli altri. Se la guerra da diritto ad essere un rifugiato, i paesi in guerra hanno popolazioni che superano la popolazione Italiana e se anche avranno diritto è IMPOSSIBILE accoglierli. Quindi quelle dichiarazioni sono FUMO negli occhi SEPOLCTRI IMBIANCATI Promesse immanrtenibili. Oh magari la cosa prosegue ancora un po’ in Italia ma c’è un limite di rottura oltre il quale il BUONISMO improvvisamente diventa CATTIVISMO.
Per me il PECCATO GRAVE è stato quello di dare il messaggio di accoglienza facile, via la Bossi_Fini avanti col Mare Nostrum dove c’erano soldi per lavoro straordinario per tutti, dove associazioni ci mangiavano sopra, dove battelli non uscivano più per pescare ma guadagnavano di più col rimborso spese nel salvataggio dei migranti.
Renzi ha crato un sistema di taxi, non ha capito nè la situazione nè le conseguenze. Voleva solo far vedere che Lui faceva parte di chi ama il sociale. Milioni di disoccupati italiani .milioni di ladri che percepiscono soldi senza meritarseli questi cavalli di battaglia sono andati a mare.