Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#307573

orsoinpiedi
Partecipante

Caro Camillo,sono i fatti che mi fanno pensare che “il califfato”non sia un pericolo,anzi è funzionale ai paesi vicini,come la Siria e la Turchia.
Sembra una bestemmia,ma dobbiamo porci una domanda,vista la “bravura” mediatica dell’ISIS nel cercare colpi sensazionalistici per divulgare sempre piu l’immagine della bandiera nera:perché l’Isis si è fermato non attaccando Baghdad da una parte e Damasco dall’altra?bersagli che sino a poco tempo fa erano oramai facili besagli.sai che reazione mediatica ci sarebbe stata?Altro che le solite orrende,barbare uccisioni.
Invece di questa mossa che fa Al-Baghdadi?Si rivolge al nord del paese,e cosa c’è al nord della Siria?Il Kurdistan!Una continua spina nel fianco per la Siria e l’Iraq,nonche per la Turchia(questione curda).Infatti in migliaia passano dai confini Turchi(senza nessun controllo in questo caso)per andare a rinfoltire le schiere dell’ISIS.
Si dirà:ma gli Americani stanno bombardando le truppe dell’ISIS.Certo,ma non è importante il bombardamento in se,ma le regole di ingaggio che devono osservare i piloti che acquisiscono i bersagli.In questo caso i piloti devono sempre chiedere l’autorizzazione per il bombardamento e,a detta di alcuni di essi,passa talmente tanto tempo che il bersaglio per lo piu’si defila.
Ma davvero si vuol distruggere L’ISIS?