Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#307714
camillo
camillo
Partecipante

@ Caro orso Forse non hai letto quello che Ho scritto:
“Ma quel signore quel giorno VENERD’ di Ramadam litiga ed entro di se i sermoni dettati dall’integralismo da iman o altro, hanno eroso la sua capacità di sopportazione, quindi il datore di lavoro nella sua mente corrotta diventa l’INFEDELE. La sua incazzatura trabocca proprio per le suggestioni inculcategli, ammazza il datore di lavoro e decide per il martirio, il Dio che gli hanno propinato lo comprenderà, si occuperà della sua famigli lui si IMMOLA per la religione e saltano tutte le barriere che ci sono o ci dovrebbero essere e che impediscono che si ammazzino innocenti.
Credi che la colpa sia della razza? Dell’uomo bianco? Dei potenti? No la religiosità bigotta e assolutista ha creato l’assassino.

Caro orso ti ricordo che oltre alla testa mozzata aveva messo le bandiere nere dell’ISIS… ahh forse le aveva trovato li per caso sai ci sono dappertutto.
Il mio giudizio non cambia di una virgola, neppure dopo il discorso di rebel..
Analisi storiche… Le COLPE CI SOINO A DESTRA A SINISTA ovunque. Qui giudichiamo la situazione qui ed ora. Il discorso della favola di Fedro del lupo e l’agnello in cui il lupo dice … Ma furono i tuoi avi a parlare male di me e mangia l’agnello… è emblematico.
Comunque per fortuna siamo in democrazia qui e ognuno la pensa in base alle sue esperienze. Inoltre se proprio rebel vuole risalire alle crociate guardi anche dopo L’ISLAM successivamente fecce di peggio arrivò alle porte di Vienna invase Spagna Sicilia… fu fermato con la battaglia di Lepanto Quindi da quel pulpito la predica NON attacca.