Rispondi a: Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse

Home Forum L’AGORÀ Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse Rispondi a: Nuovo Ordine Mondiale: la nuova schiavitu delle masse

#308560

Omega
Partecipante

@franco said:

le promesse che fanno gli extraterrestri sono una bufala, tutto è per ingannare la popolazione, arriveranno lo so ma quando saranno qui questi non appartengono a Dio e purtroppo inganneranno qualche miliardo di persone, è scritto nella Bibbia.

Per poter ingannare qualcuno, prima devi costringerlo oppure indurlo a credere in qualcosa di antiscientifico e irrazionale o falso non puoi ingannare qualcuno che tende alla comprensione della realtà (interiore ed esterna) dunque cerca di verificare tutto prima di accettare. Non puoi ingannare colui che rifiuta categoricamente ogni forma di credenze, che in realtà sono una droga mentale, la più potente e pericolosa in circolazione, che fa dormire. Purtroppo i credenti cristiani ebrei e musulmani si accontentano di credere senza capire perciò saranno facilmente ingannati, da chiunque. Il finto cristo, se si presenta come entità mistica ingannerà i credenti in Dio; se si presenta come alieno ingannerà i credenti negli alieni – ed oggi molti credono contemporaneamente sia in Dio soprannaturale (che nessuno ha mai visto) sia agli alieni più o meno “buoni” o “malvagi” – entrambi invenzione della fantascienza; ma chiunque crede in Dio soprannaturale o negli alieni è “fuori di se” nel senso che si affida ciecamente a ciò che gli viene detto da altre persone, non ragiona più né percepisce chi o cosa è. Se un “pastore” o la Bibbia scritta dagli uomini afferma qualcosa, per i credenti quella cosa viene proclamata “verità” e sono pronti a odiare torturare e uccidere per e in nome di quella cosa – anche quando risulta palesemente falsa o parte di una favola misterica da interpretare e non da eseguire letteralmente. A mio avviso quando e se viene un “anticristo” tutti i credenti sono spacciati, perché come hanno creduto in Dio e negli alieni, crederanno ugualmente nelle dottrine, dichiarazioni e opere/ “miracoli” degli anticristi e falsi profeti. Mi fanno ridere i cristiani che si credono superiori ai musulmani mi fanno ridere i credenti in Dio che si credono superiori ai credenti negli alieni e mi fanno ridere i credenti negli alieni che si credono superiori ai credenti in Dio. Se di selezione vogliamo parlare, si salveranno (dalla ignoranza spirituale) soltanto coloro che invece di credere hanno compreso come stanno le cose, in Cielo e in Terra. La Bibbia non dice COME gli uomini saranno ingannati, sta a te scoprire i dettagli. Comprendere chi siamo noi, chi sono i creatori, chi sono gli extraterrestri, chi è l’Architetto, è l’unica via percorribile nell’Era scientifica. Credere equivale a vendersi, rinunciare alla coscienza originaria intelligente che siamo. Credere deriva dalla volontà del diavolo. Al tempo del Buddha era giusto essere buddhisti, al tempo di Mosè era giusto essere ebrei, al tempo di Cristo era giusto essere cristiani, al tempo di Muhammad era giusto essere musulmani, al tempo di Rael è giusto essere raeliani. Logico, no? La verità non è e non può essere una credenza o un’imposizione proveniente da altre epoche più o meno oscurantiste, ma è l’esperienza profonda e la comprensione individuale del qui e ora. Se il Padre voleva uomini credenti, ci avrebbe fatti uguali ai cani, cavalli, pecore, pappagalli – e se abbiamo il cervello umano un motivo c’è. E’ perché da noi si aspetta ben altro, un’atteggiamento molto diverso dal.. “credere” e “ubbidire”.