Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#309120
camillo
camillo
Partecipante

@camillo said:

22 lug 2015
Sintesi dettagliata e in italiano del 68 workshop del 2 luglio 2015 parte 1 che spiega come produrre energia elettrica con rendimenti del 500 / 600%. Spiegazione del sistema autocostruibile con pochi euro a casa propria.
Il sistema è stato “testato” da 1 anno e verificato e monitorato nei laboratori italiani dal 02/07/2015 e confermato anche da altri sperimentatori di diverse parti del mondo come Cina, Africa, India, Filippine, Russia ecc….
link dell’originale:

Beh la spiegazione è chiara, il perché una cosa del genere dovrebbe funzionare molto meno.
Ma se funzionasse BEN VENGA alla faccia della fisica conosciuta che verrebbe scavalcata di brutto.

In attesa di prove concrete ribadiamo la fatidica frase “se son rose fioriranno”.
Quindi rimando la discussione a dopo che saremo sicuri che funziona con tutti.
….

Riprendo quanto affermato precedentemente aggiungo che il giorno 16_ottobre_alle ore 20.30 a Roma Keshe ha invitato gli ambasciatori di tutto il mondo per consegnare loro la sua “Pila Gans”. Per varie cause non ho potuto essere presente e quindi anch’io ho le informazioni dal filmato (con traduzione in Italiano).
Gianni Lapadula è un collaboratore attuale di Keshe e assicura che la cosa funziona.
Certo che questa volta Keshe ha effettivamente fatto vedere qualcosa. Mi dicono che stanno producendo in varie nazioni migliaia di “Pile Gans”.
Guardate il lungo filmato e decidete voi.

Keshe parla di una tecnologia coerente con le sue teorie ma LONTANISSIMA dalla fisica attuale conosciuta.
Ammettendo per un istante che funzioni e sia tutto vero da dove arriva?
Ripropongo lo stesso ritornello che da tempo sto dicendo, Keshe è fondamentalmente dotato di facoltà “strane”, in sostanza riesce a collegarsi con una dimensione differente e riportare informazioni, insomma è una specie di medianità lucida.
Vi stupite? Era così anche Tesla (e lo diceva), purtroppo ricordare queste cose è pericoloso, crea un’allergia a molti ricercatori scientifici ai quali il paranormale risulta solo risibile.


  • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da camillo camillo.