Rispondi a: Keshe Foundation

Home Forum PIANETA TERRA Keshe Foundation Rispondi a: Keshe Foundation

#309251

Guglielmo_Menegatti
Partecipante

Salve
su peswiki (il link è qui sotto) sono state pubblicato le caratteristiche del generatore di Keshe.
http://peswiki.com/index.php/OS:Alekz%27_Magrav_Power_System_from_the_Keshe_Foundation

Come previsto (ora è in mostra) si tratta di una bufala al limite del divertente.
Questo messaggio ha lo scopo (almeno lo spero) di non far spendere danaro e tempo alle persone in buona fede.

Dunque per iniziare.
Lo schema è stato realizzato da qualcuno che non ha alcuna idea sul come si fa.
Nell’immagine qui sotto lo schema originale di Keshe che si trova nel pdf “Magrav Power Schematics” (update)
http://digilander.libero.it/kems/SchemaKeshe.jpg

e qui invece lo schema disegnato secondo quella logica che è richiesta da questo tipo di rappresentazione.
http://digilander.libero.it/kems/SchemaKesheCorretto.jpg

Come apparirà evidente anche ai non specialisti sono state tolte decine di linee assolutamente inutili.
Da notare che è stata anche aggiunta una resistenza (R Scarica) ai condensatori per evitare che esplodano quando si apre l’interruttore generale (power supply)

Il circuito funziona così:
Gli avvolgimenti (maggrav) sono in serie al carico e quindi non fanno assolutamente nulla. In definitiva è come se il cavo di alimentazione è semplicemente allungato.
I condensatori invece fanno molto perché alterano le misure della potenza impegnata.
Non vorrei appesantire queste poche righe con un argomento tecnico ma in due parole vi dico che i condensatori portano in negativo il coseno di phi che è fondamentale per il calcolo della potenza realmente consumata.

In passato, lo stesso metodo è stato usato da alcuni truffatori per far girare al contrario i contatori dell’Enel.
http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=10535830

Non sono aggiornato sui nuovi contatori elettronici ma ciò che posso tranquillamente dire è che una misura corretta di potenza, in particolare quando ci sono condensatori di valore fisso e carichi variabili è veramente difficile e che non si risolve con un vecchio contatore (a disco rotante) come quello della foto.
https://it.wikipedia.org/wiki/Potenza_elettrica

Risolto anche il fatto che è possibile alimentare con lo stesso dispositivo sia utenze in corrente continua sia in alternata, risolto perché il materiale elettrico che costituisce il “Power” non fa assolutamente nulla, in pratica ciò che entra è uguale (anche se minore per le perdite) a ciò che esce.

Guglielmo