Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#309483

Rebel
Partecipante

@abuandre said:
Caro Rebel se non ti rendi conto del nemico alle porte… sei in grave pericolo.
Ho passato quasi tutta la mia vita lavorativa in giro per il mondo e non ho mai trovato il Nemico. Sarò stato distratto!
Certamente restare chiuso per tutta la vita in una vallata limita gli orizzonti cognitivi e intellettuali.
Le vallate prealpine e alpine del nord Italia sono sempre state i serbatoi di voti della Lega Nord, perchè in cuor loro speravano che Bossi prendesse a cannonate i pescherecci strapieni di emigranti.
Le migrazioni degli uomini sono sempre esistite, sono sempre servite ad aumentare il livello civile delle società, hanno dato l’impulso a creare nuove società più forti e meglio organizzate.
Le migrazioni degli uomini esisteranno sempre! Una volta c’erano i Terrun, poi sono arrivati i nord africani, adesso gli islamici. Prepariamoci per quando sarà il turno dei cinesi!

Ma quale grave pericolo, il nostro vero pericolo sono i nostri governi occidentali che pianificano queste cose con intento criminale alle spalle dei propri cittadini, quando la verità verrà a galla rimarremo inorriditi ancora di più.
Io non so come tu sappia o supponga che adesso vivo in una valle prealpina, ma sappi che ci vivo solo da 2 anni, ho vissuto e abitato in 5 regioni italiane differenti, ho viaggiato anche io per il mondo per 30 anni, ho lavorato in mezzo alla gente, con tutte le religioni possibili, e su questo sono d’accordo con te, da loro questa violenza succede molto meno, io sono fortemente convinto dopo aver letto di tutto e di piu che questo attentato è una cosa interna per avere il pretesto di aggredire la Siria e prendersi le sue risorse, temo che la Russia non sarà d’accordo e probabilmente si arriverà a uno scontro armato diretto.
Se cerchiamo la verità insieme senza azzuffarci tra noi sono disponibile a continuare la discussione, altrimenti preferisco evitarmi un ulteriore stress lasciando questo dibattito.