Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#309491
camillo
camillo
Partecipante

Caro Orso,
Per il terzo edificio il discorso è un altro e io non sono competente lì sicuramente ci sono motivazioni che vanno oltre le informazioni in mio possesso.
Io parlo solo del lato tecnico della caduta delle 2 torri colpite da aerei.
Se guardi i filmati sia di un edificio fatto cadere con le cariche sia quello delle torri si vede benissimo la differenza.
E segue esattamente i dettami esposti da me e da tutti i tecnici.Solo in un primo tempo qualche ingegnere aveva valutato male per via che non aveva tenuto conto del fattore alluminio.
Ora i tecnici chiarita la faccenda sono al 99% tutti concordi.

Però in queste cose c’è un fatto simili all’astrale, la comunicazione lì è molto difficile e soggettiva ognuno vede ciò che il suo intimo gli suggerisce. Qui con il corpo fisico la realtà sarebbe inoppugnabile, ma in casi come questi o uno ha la conoscenza tecnica o può decidere di pensare come più gli aggrada, interpreta a modo suo.
Scusa ma non ti ho accusato di nulla o almeno non me ne sono accorto.
Per il resto io qui esprimo il mio pensiero, mio personale e me ne assumo la responsabilità (non uso nomi fittizzi e la mia storia è su internet nel mio sito), se poi questo coicide con quello di Salvini non è colpa mia. Se parlo delle banche o degli incivili vitalizzi dei parlamentari e Grillo dice la stessa cosa non vuol dire che sono grillino e così via, in Italia c’è sempre la scusa della catalogazione.

La mia visione della cosa è questa:
Ogni religione ha pregi e difetti che cambiano però nel tempo.
In questo momento con questo papa il cattolicesimo è in crescita (ma morto il papa…)
L’islam invece ha perso il sufismo ed ha acquistato il terrorismo suicida, brutta facenda.
Provo a dirti un punto di vista esoterico: l’incarnazione delle anime ha varie fasi.
La fase precedente a quella umana è l’abbinamento con la linea animale, in questa fase la consapevolezza (o anima) in evoluzione è poco individualizzata si sente parte di un gruppo più che un’dividualità, le prime volte che si incarna come uomo conserva un po’ atteggiamento. Pertanto per essa è più facile cadere nell’idea del martirio per un alto scopo. Queste anime in genere hanno bisogno di una GUIDA MOLTO FORTE, con principi assoluti tipo samurai o altro atteggiamento forte. Automaticamente devono incarnarsi dove il terreno è loro più congeniale. Guarda che non sto dicendo che sono cattivi o colpevoli sono immaturi, non si può condannare un bambino perchè è tale.
Però tu lascieresti in mano ad un bambino il controllo di una pistola, di un fucile? No!
Purtroppo occorre limitare la loro libertà. Il fatto è che sono mescolati con altri molto più evoluti, per esempio in Francia non ci sono stati atti di vendetta macroscopici dopo Charlie.

La differenza di pensiero tra chi ha scritto qualcosa in questo forum è questa:
Io (e forse anche tu) credo che il terrorismo islamico non sia una piramide aguzza come un palo, ma sia molto larga molto più larga di quanto si immagina. Il terrorismo trova basi di comprensione, sostegno, base di reclutamento in una religione che in questa epoca storica è persa, ha perso il lato costruttivo.
I dati di fatto dimostrano che non regge la democrazia, ha sempre bisogno di guida dura.
Veramente pochi libri religiosi contengono frasi contradditorie come nel Corano.
C’è un razzismo enorme nei confronti delle donne, ancora adesso l’educazione è spesso troppo diferenziata, tolleranti con i maschi sottomissione per le femmine. Certo che non bisogna fare di ogni erba un fascio, ma nianche ignorare le macroscopiche intolleranze che hanno.
Ti racconto l’ultima un po’ banale:
Il ministro dell’IRAN (che è anche capo religioso) doveva andare a cena in Francia chiede che non venga servito vino. Certo rispondono non le sarà presentato vino. No! ribadisce nessuno in mia presenza deve bere vino, non deve esserci vino servito.
Eeeeeeeeeeeeeeee???? MOlto evoluto…. Molto tollerante.