Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#309575
camillo
camillo
Partecipante

@rebel said:

a Camillo
Speravo in un qualche risveglio per cominciare a costruire un mondo come Jarga, ma lentamente sto cambiando idea, forse per il fatto che ci sono troppe anime giovani e miste che non possono evolvere in una società di quel genere in cosi poco tempo, non sarebbe un bene per loro, salterebbero un passo evolutivo e non capirebbero, ..

Siamo in una situazione simile, ma non identica a quella Atlantidea. Ogni volta che si passa un gradino c’è il problema dei “ritardatari”; anime in partenza, anime bambine che hanno ancora tanta strada da fare.

Il punto fondamentale è: dobbiamo lasciarle fare?
NO! è come mettere in mano una pistola ad un bambino e lasciare che ci giochi.
In questo tipo di anime l’emozione domina in quanto il corpo mentale è ancora debole.

Il grande cambiamento che sta per arrivare ha varie sfaccettature, molti freni, molti vecchi problemi da risolvere.
Le religioni sono uno di questi, vanno alla pari col problema del dio denaro.
Le religioni poi non sono tutte uguali, il metro di giudizio va preso in base a quanto rispettano i tre principi Libertà – Giustizia – Efficienza.
Nel giudicare occorre guardare l’adesso, non esiste una religione statica ma è fatta SEMPRE da uomini che la interpretano quindi è sempre in evoluzione.
Se giudichiamo il passato della chiesa cattolica c’è da rabbrivvidire, nel medioevo poi era … inquisizione, intolleranza, potere temporale, remissione dei “peccati” a pagamento.. Un disastro.
Poi si è confrontata (controvoglia) con il laicismo dell’illuminismo, con il metodo scientifico, con l’estesa informazione e la scolarizzazione, la chiesa cattolica si è ridimensionata, certo i vecchi cardinali e & riguardo al discorso bancario… non fanno certo bella figura.
Ma per il resto ora è tollerante, non istiga alla vendetta; ogni giorno cristini sono uccisi discriminati e altro. Questo papa poi è un francescano, ma forse è troppo agnello.
Al contrario della chiesa cattolica l’Islam si è irrigidito NON permette le libertà, donne schiavizzate, discriminazione tra i sessi, tra le religioni, impedisce che si esca dall’Islam, pretende che per sposare un mussulmano ci si debba convertire, obbliga veli… Insomma un disastro relativamente alle libertà.
Ma è molto peggio di così, mentre noi abbiamo lo schema di Camillo Cavour “Libera chiesa in libero stato”, loro NO!
Il capo del governo è anche capo religioso, questo è il colmo dell’idiozia ed il massimo della negazione della libertà.

La Jihād (parola della lingua araba, pron. [dʒiˈhæːd], in arabo: جهاد , ǧihād che deriva dalla radice <“ǧ-h-d> che significa “esercitare il massimo sforzo”) è diventata per troppi di loro la bandiera di base, comunicando con loro in amicizzia si scopre con orrore che troppi la condividono almeno in parte, non opponendosi per niente.
La battaglia la dobbiamo fare noi.
Così come la scienza e l’illuminismo hanno modificato l’atteggiamento della Chiesa cattolica, ora è il tempo di mettere i paletti all’islam. DEVE diventare MOLTO più liberale, chi non permette la libertà è contro l’evoluzione dell’anima è dentro il lato OSCURO.
Occorre fermarla su due fronti:
1° Quello bellico (purtroppo non c’è niente da fare, dispiace ma è indispensabile)
2° Quello filosofico.. la vedo dura. Unico fattore di aiuto in arrivo sarà la Free Energy in arrivo nel 2016, questo fatto toglierà grandissima parte del potere economico, all’Arabia, Katar, e &
Io sono Charlie e mi batterò sempre perchè l’illuninismo entri anche nell’islam


  • Questa risposta è stata modificata 3 anni fa da camillo camillo.