Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#309644
camillo
camillo
Partecipante

Intanto il principale paese sospettato di essere colluso con L’ISIS è uscito allo scoperto.
Dopo i fischi allo stadio nel minuto di silenzio, dopo l’enorme guadagno realizzato comprando il petrolio dai terroristi e molto altro ecco che il presidente islamico Erdogan (MOLTO religioso) esce allo scoperto e abbatte un aereo russo. Bravo! Ora anche l’ultimo illuso ha capito da che parte sta, il religioso Erdogan che sta distruggendo la democrazia e viene sostenuto dal pulpito degli imam e.. da probabili brogli.
Ecco cosa scrivono sul sito Palestina Felix:

Erdogan cerca di aiutare i suoi amici terroristi colpendo a tradimento un Su-24 russo!
Un bombardiere a medio raggio Su-24 del corpo di spedizione russo a Latakia é precipitato in territorio siriano dopo essere stato colpito a tradimento da un F-16 dell’aviazione di Ankara.

Evidentemente il Presidente-Sultano-Terrorista Erdogan ha trascurato di ricordarsi che se già i Siriani da soli erano in grado di abbattere i suoi jet molto addentro allo spazio aereo anatolico, la risposta russa per questa provocazione sarà più dolorosa di quanto lui sia preparato a sopportare.
Il bombardiere russo incrociava a 6000 metri di quota bene addentro ai cieli di Latakia, mentre era impegnato nella sua missione antiterrorismo.
Pilota e Bombardiere del Sukhoi si sono lanciati ma la loro sorte non é chiara, vi terremo aggiornati appena avremo informazioni attendibili.
STRINGIAMOCI ALLA FAMIGLIA E AI COMMILITONI DI ALEKSANDR AKHMADULIN, CADUTO MENTRE COMPIVA IL SUO DOVERE NEI CIELI DELLA REPUBBLICA ARABA DI SIRIA