Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORA io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#309684

orsoinpiedi
Partecipante

Jet abbattuto, Mosca schiera i missili. Vivo uno dei piloti
Medvedev: “Pericolosa escalation con la Nato, non ci sono scuse”. Abbattuto anche elicottero russo

E’ altissima la tensione tra Russia e Turchia dopo l’abbattimento del jet che Ankara accusa di aver sconfinato. E dopo aver spostato le navi (l’incrociatore russo Moskva avanza verso la costa di Latakia) si muove con i missili. Come riporta l’ANSA, i sistemi di difesa anti missilistica S-400 saranno trasportati alla base militare russa di Khmeimim, a Latakia: lo annuncia il ministro della Difesa russa Serghiei Shoigu, come riferisce la Tass.

VIVO UNO DEI PILOTI – Uno dei due piloti russi del jet abbattuto è stato prelevato dall’esercito siriano, che lo sta portando verso una base russa nel paese. Lo ha annunciato l’ambasciatore russo in Francia, Alexandre Orlov, parlando alla radio Europe 1. “Uno dei piloti a bordo – ha spiegato l’ambasciatore – è stato ferito dopo che si è lanciato con il paracadute e, una volta sul terreno, è stato ucciso in modo selvaggio da jihadisti che si trovavano sul posto. L’altro è riuscito a scappare e, secondo le ultime informazioni, è stato prelevato dall’esercito siriano e dovrebbe fare ritorno alla base aerea russa”.

MEDVEDEV: “ATTI CRIMINALI” – Per il premier russo Dmitri Medvedev le “sconsiderate azioni criminali delle autorità turche che hanno abbattuto l’aereo russo” porteranno a creare un’ulteriore distanza tra Mosca e la Nato. Medvedev ha quindi sottolineato come si stiano mettendo le basi per “una pericolosa escalation dei rapporti Russia-Nato, che non può essere giustificata con alcun interesse, compresa la protezione dei confini”.
L’IRA DELLA RUSSIA, ‘PUGNALATA ALLE SPALLE’ – “E’ stata una pugnalata alle spalle da parte dei complici del terrorismo”. Il presidente russo Vladimir Putin ha commentato martedì, poco dopo l’annuncio di quanto accaduto, l’abbattimento da parte della Turchia di un jet russo che secondo Ankara avrebbe violato il suo spazio aereo, versione che Mosca nega. Quanto accaduto, ha detto Putin, “avrà conseguenze tragiche nei rapporti tra Russia e Turchia”. E ancora: è un “evento che va oltre i limiti dell’ordinaria lotta contro il terrorismo”. Intanto il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov cancella la sua visita prevista per domani ad Ankara e Mosca sconsiglia i viaggi in Turchia mentre il ministero della Difesa russo parla di un “atto ostile” da parte della Turchia anche se vengono escluse minacce militari al Paese. Ma il ministero della difesa annuncia che l’incrociatore russo Moskva avanzera’ verso la costa di Latakia – dove si trova la base aerea russa – per rafforzare la difesa contraerea. L’F16 che ha attaccato e abbattuto il caccia russo Su-24 ha violato lo spazio aereo siriano e la parte turca non ha mai tentato di entrare in contatto con l’equipaggio del jet di Mosca: lo sostiene, sulla base di dati radar russi, il ministero della difesa russo, ribadendo inoltre che il velivolo russo non ha mai attraversato il confine turco.

REAZIONE OBAMA – Gli Stati Uniti confermano che il jet russo non avrebbe risposto agli avverimenti turchi. “La Russia – ha avvertito tra l’altro il presidente Barack Obama – deve spostare l’obiettivo dei suoi interventi” per colpire l’Isis e non i ribelli anti-Assad: la pace in Siria va vista attraverso i principi consolidati a Vienna”. “La Turchia – dice il presidente Usa – ha il diritto di difendere il proprio territorio”.

I due piloti del jet russo abbattuto dalla Turchia si sono lanciati col paracadute e da terra un gruppo di ribelli siriani ha aperto il fuoco contro di loro. Entrambi, fanno sapere i ribelli, sarebbero stati uccisi. Dopo che il jet russo è stato abbattuto – ha detto il comandante di un gruppo di ribelli turcomanni nel nord della Siria, citato dall’agenzia di stampa turca Dogan “abbiamo sparato a entrambi i piloti mentre stavano atterrando con il paracadute. I loro corpi sono qui”. Parole smentirte, però, dalla tv turca che fa invece sapere che i piloti sarebbero vivi e si sarebbe aperto un canale per tentare la loro liberazione.

fonte http://notizie.virgilio.it/videonews/turchia-russia-crisi-caccia-abbattuto-nato.html?ref=libero

Ci stiamo avvicinando sempre più al baratro.E pensiamo ancora che sia colpa della Jihad?Quattro terroristi di merda non creano tutto questo casino.