Rispondi a: meditazione: il suo giusto utilizzo

Home Forum SPIRITO meditazione: il suo giusto utilizzo Rispondi a: meditazione: il suo giusto utilizzo

#309909
Prabhudas2014
Prabhudas2014
Partecipante

Caro Pasgal

Ricordiamoci che è sempre qui ed ora ciò che stiamo cercando. Siamo noi che identificati col pensiero, con la mente, siamo altrove. Possiamo usare il respiro come una ferrata di montagna per tenerci aggrappati al presente, attimo per attimo, mentre il vento dei pensieri e delle emozioni soffia dentro e fuori di noi. Riconoscere la calma stupenda che è la nostra vera natura avviene quando non vi sono più increspature sull’acqua del lago, neppure la sottile tensione- desiderio di trasformare, illuminarsi: allora il miracolo si manifesta, l’acqua del lago in quiete può riflettere finalmente la magnificenza di ciò che è, il miracolo della bellezza dentro e fuori di noi.

P.S. Notizia inedita nel caso ti interessino ancora i flauti: quest’anno ho modificato con successo il flauto contralto in Sol per renderlo più ergononomico (dopo che il grande Bohm l’aveva inventato nel 1850 circa). Ho fatto diversi tentativi ed alla fine realizzato un prototipo che permette di suonare oltre tre ore senza grande sforzo fisico pur mantenendo inalterata l’essenza dello strumento.
Ho depositato il disegno industriale (il brevetto costava troppo) al Wipo di Ginevra ed è stato approvato (International registration DM/087 621) con copertura per l’Europa così da avere protetta almeno la paternità dell’idea. Un giorno o l’altro pubblico la foto od un video su internet; è più di un anno che suono solo con quello. Il fatto che mi trattiene è che non ho ancora trovato la strada per poterne far realizzare industrialmente altri nel caso qualcuno dopo che l’ha visto lo volesse per provarlo a sua volta; ( i costruttori italiani di flauti hanno smesso di farli, chi fa testate in Europa ,Francia/Germania, non le fa per quelli in Sol).

Comunque il mio maestro di flauto quando ho osato farglielo vedere e sentire (tieni presente che io di fatto sono l’ultimo arrivato in questo mondo e lui suona professionalmente da oltre vent’anni), dopo un momento di genuino stupore mi ha detto: tu da ora suoni solo con questo! Grande. 🙂