Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#310031
camillo
camillo
Partecipante

In generale ho osservato che parlando con gli islamici e citando il Corano non ricevi mai un discorso coerente cioè legato a ciò che obbietti, divagano, sviano, parlano delle crociate, insomma parlano degli avi che hanno inquinato l’acqua (parabola del lupo e dell’agnello).
Purtroppo ho visto che è un vizio diffusissimo anche nelle interviste in TV.
quando obbietti citando il corano ti dicono:
Tu non sei credente e quindi non sei abilitato a parlarne.
Questo sarebbe niente in confronto del fatto che poi scopri che l’abilitato a parlarne è un Imam che di solito si è autoproclamato tale.

Se poi c’è qualche rara donna che parla… NON risponde alle domande dice che a lei piace il velo, che si sente libera… certo in Italia con la nostra costituzione sudata a suon di martiri LEI SI PUO’ SENTIRE LIBERA. Vada in Arabia o nella stragrande maggioranza dei paesi dove governo e islam si identificano… poi mi dirà se si sente libera.
Questi trogloditi fanatici islamici e complici che dicono che è giusto morire per Allah si permettano di ammazzare uno perchè fa vignette è il COLMO, assurdo indifendibile. Una religione che supporta tale idea è … il peggio del peggio ed è molto pericolosa.
Io sono Charlie e combatterò per un laicismo di libertà, tenendo dritto il timone su questo concetto.