Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#310057

Omega
Partecipante

@orsoinpiedi said:
Concordo al 99%. Bellissima esposizione (e vera), ma tengo a evidenziare due grossi errori.
Il primo è che se Bush figlio non sapesse cosa realmente succedeva nel suo paese (troppo stupido e ubriacone per metterlo al corrente delle cose), ben diverso il discorso per quanto concerne Donald Rumsfeld e Dick Cheney. Questi sapevano benissimo quello che sarebbe successo.
Dieci terroristi armati di taglierino? Ma non diciamo stronzate!

Già però qui Rael analizza unicamente le dichiarazioni del presidente degli USA perché appunto sulla base della versione ufficiale costui tentò di giustificare, di fronte al popolo, l’invasione; anche perché le versioni alternative del 11 IX mai furono approvate dal governo. Che poi i fatti probabilmente erano diversi, è un altro discorso.

Secondo errore è che non bisogna considerare integralisti cristiani questi signori della guerra, ma semplici adoratori di ricchezza e potere (e dopo la guerra ancora più ricchi).

Tuttavia loro si dichiarano cristiani, allora giustamente vale anche per la controparte (i singoli terroristi). Questi non bisogna considerare integralisti musulmani in effetti non c’è prova che trattasi di veri credenti sinceri e autentici, sappiamo invece che vengono pagati “per morire” perciò le loro famiglie si arricchiscono nello stesso modo. Anche loro adoratori di ricchezza e potere, non per caso dopo gli attentati i media li fanno diventare famosi.

Non è una guerra di religione, non facciamoci ingannare.

Esattamente ed è quello che, indirettamente, è scritto, a volte i mass media vogliono farla apparire tale da una parte o dall’altra ma in realtà il Potere dalla notte dei tempi usa la Religione per interessi personali dei regnanti, privilegiati, caste (dio denaro). Questi, a forza di ripetere menzogne iniziano a crederci, la mente umana è incredibile.