Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#310079
camillo
camillo
Partecipante

orsoinpiedi Dice:
…ed il pericolo terrorismo è evidente e va combattuto senza alcuna pietà.
Ammettiamo che l’occidente riesca a sconfiggere l’Isis,è poi?.

Per me la discussione non è in quella direzione…
Dopo l’attentato di Chalie occorre rivedere l’atteggiamento generale nei confronti dell’Islam. Occorre capire a che livello questi signori intendano rispettare le costituzioni dei paesi dove cercano rifugio o dove cercano semplicemente lavoro.

Esempio Erdogan sale al potere e:
distrugge lo stato laico,
fomenta il terrorismo sottobanco,
finanzia l’ISIS comprando petrolio a tutto spiano,
abbatte aereo russo per invasione teorica di cieli di 17 secondi,
nel contempo invia soldati NON richiesti in IRAQ e invitato a ritirare questa invasione se ne sta bellamente infischiando.
Ragazzi! Questo si sta prendendo gioco di tutte le leggi internazionali.
Ci sberleffa con dichiarazioni del tipo:
Se dimostrate che ho comprato petrolio dall’ISIS mi dimetto…
Caspita! Si dimetta allora! ci sono centinaia di foto, materiale fornito da vari stati, siamo al ridicolo!
e Obama che fa … lo appoggia per via delle basi ex strategiche e la Merkel pure per via dell’enorme numero di immigrati presenti nel suo territorio. Ci stanno invadendo e noi gli appoggiamo! Siamo noi i veri kamikaze!

In questo blog noi dialoghiamo da ragionevoli e corretti operatori, ma appena si prova a ragionare con loro con l’islam su le loro complicità… un muro.
Le sette pericolose le mettiamo al bando, ebbene per me l’ISLAM in assenza del Sufismo diventa una setta pericolosa che destabilizza il territorio che va ad occupare.


  • Questa risposta è stata modificata 2 anni, 11 mesi fa da camillo camillo.