Rispondi a: io NON sono Charlie

Home Forum L’AGORÀ io NON sono Charlie Rispondi a: io NON sono Charlie

#310186
camillo
camillo
Partecipante

Dici: “Ma ai media non credo,ascolto ma non do credito,visto che non c’è una campana stonata nel coro unanime nel confezionare le notizie.”
Anch’io ci credo poco ma a volte hanno ragione.
Il 90% del problema Charlie è una CATTIVA o meglio LETTERALE interpretazione del Corano.
Poi tu fai i collegamenti che vuoi secondo la tua visione.

Resta un fatto che le donne ambasciatrici o semplicemente giornaliste che vanno dove l’ISLAM comanda debbono portare velo e avere un certo atteggiamento sottomesso.
Per contro loro arrivano qua manifestano per avere moschee, si offendono per crocifissi e balle varie tengono le loro bambine sottomesse, mentre i ragazzi troppospesso hanno degli atteggiamenti incredibili.
Senza fare nomi ti racconto quello che è successo ieri in una classe:
Classe buona con grosse potenzialità. Io insegno solo in terze medie per 5 scuole con un totale di 15 classi ogni anno gratuitamente e a mie spese di viaggio.
Cerco di prepararli alla materia “ostica” (per loro che è la fisica e lo faccio teatralmente con molti esperimenti spiegati. il 99% è contentissimo e da 15 anni non ce la faccio a star dietro alle richieste.
In classe siamo in compresenza cono almeno un insegnante che ha la responsabilità.
Veniamo ai fatti:
In questa classe ci sono tra i molti immigrati due “rompi” uno Induista e l’altro Islamico della tunisia. Da subito chiaccherano e fanno casino, li separo e per 3 volte gli invito gentilmente a star zitti. L’induista accetta e comincia a prendere appunti, l’Islamico NO non scrive si gira molesta i compagni, al che mi arrabbio e lo mando fuori dalla classe con l’altro insegnante. Dopo qualche lezione mi arriva la vicepresside perchè questo è andato a protestare, questa insegnante è una comunista del tipo vecchio e capisce solo i diritti, qusto non fa nulla disturba sfida non fa il suo dovere ma questa tipa gli da i diritti, e fa un po’ i tuoi discorsi non è colpa sua. (Immagina come lo trattata dato che non sono un suo stipendiato e sono richiestissimo)
Ieri mi arriva lo stesso ragazzo in ritardo come al solito,non prende appunti, non ascolta parla con l’insegnante e faccio fatica a bloccarlo. Ad un certo punto vistosamente si alza si sposta con la sedia e tutto e si mette in un banco mostrandomi il sedere. Il resto te lo lascio immaginare. Non sono tutti così ma molti maschi lo sono, ti piaccia o meno. Orso tu vivi nei sogni la realtà è ben diversa.